Grandi Navi a Venezia: secondo un sondaggio di Vtp metà dei veneti è favorevole al passaggio

ultima modifica: 19/10/2014 ore 19:28

207

grandi navi venezia canale giudecca

L’emergenza Grandi Navi è il problema più importante della città di Venezia? Chi è favorevole al passaggio di questi colossi del mare? La Venice Terminal Passeggeri ha voluto chiedere ad un campione di 1300 persone cosa ne pensassero a riguardo, ed è risultato che metà dei veneti è incline.

Il presidente Sandro Trevisanato c’ha voluto vedere chiaro a riguardo ed ha così affidato alla Community Media Research, coordinata dal direttore scientifico Daniele Marini, docente all’Università di Padova, di mettere a punto un sondaggio ad hoc.

Le 1300 persone intervistate, il 16% abitano in centro storico a Venezia, gli altri invece abitano a Mestre, Marghera ed in altre province venete. Oltre al dato più importante, espresso precedentemente, altre sono le domande poste, che hanno generato i seguenti risultati.

Le Grandi Navi risultano essere un’opportunità economica e di lavoro per il territorio (78,5%), i veneti non residenti a Venezia però le vedono grandi (78,1%), inquinanti (65,4%) e pericolose (52,2 %). Per ciò che riguarda l’informazione sul tema, circa un quinto della popolazione veneta (22,6%) ha dichiarato di aver seguito la discussione in modo dettagliato, il 53,3% ha un’infarinatura generale e il 24,2% non ne ha mai sentito parlare. Il 23,1% sottolinea, invece, come i colossi del mare costituiscano un danno all’ambiente e al territori.

Ciò che ha stupito però è la percentuale di persone che ritengono come sia più importante pensare alla questione bonifica delle aree industriali di Marghera (43%). Il passaggio delle Grandi Navi a San Marco è al quinto posto tra i problemi più sentiti (22,5%), dopo la promozione dell’artigianato locale (28,1%), il restauro dei beni artistici (27,5%) e la gestione dei flussi turistici (27,4 per cento).

Sara Prian

[17/04/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here