17.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Grandi Navi: anche il neo ministro Franceschini dice no

HomeLido di VeneziaGrandi Navi: anche il neo ministro Franceschini dice no

grandi navi a venezia

Prima che il neo ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, si sentisse male in quel di Palmanova, dopo l’assemblea nazionale di Federcongressi, sul suo account Twitter aveva scritto: ‘’ Basta le #grandinavi davanti a San Marco! Un rischio e uno schiaffo allo splendore di Venezia. Anche per il Sindaco esistono alternative.’’

Questa la dichiarazione sprezzante dopo l’incontro avvenuto sabato 8 marzo, tra il neo ministro, il sindaco Giorgio Orsoni e il Presidente della Biennale, Alberto Baratta. Durante il vertice, Franceschini ha inoltre difeso la città storica, affermando: ‘’La bellezza di Venezia non può essere messa in discussione, perché è la carta d’identità dell’Italia’’.

Il ministro non ha voluto entrare però nei particolari, ha solo protestato contro lo scempio del passaggio dei colossi nel bacino di San Marco, ma nulla più. ‘’Non sta a me trovare la soluzione, verrà valutata di intesa con gli enti territoriali competenti’’.

Ad essere d’accordo con Franceschini, anche Sandro Trevisanato, presidente di Vtp che ha dichiarato: ’’Noi abbiamo proposto lo scavo di un canale dietro la Giudecca’’ ed è concorde con il ministro, che la soluzione debba essere trovata in tempi brevi.

Finora il governo, ha infatti stabilito solamente delle regole per ridurre l’entrata eccessiva di colossi croceristici: a partire da quest’anno si dovranno ridurre del 12% gli ingressi e dal 2015 sarà vietato l’attracco di navi con stazza superiore alle 96 mila tonnellate.

Durante l’incontro, dopo lo scarica barile Grandi Navi, ha parlato anche della questione ‘’buco’’ accanto al Palazzo del Cinema al Lido, dichiarando: ‘’Lo Stato non di sottrarrà ad un aiuto anche economico’’. Franceschini ha inoltre elogiato il lavoro della Biennale, definendola, sempre attraverso un tweet ‘’ Una eccellenza ammirata nel mondo e un modello di gestione trasparente e virtuosa’’.

Alice Bianco

[10/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.