Grandi Navi a Venezia, il Porto ordina lo stop notturno di altoparlanti ed amplificatori

ultimo aggiornamento: 28/03/2014 ore 10:08

142

grandi navi venezia canale giudecca

Nuove regole in arrivo per i colossi del mare: dalle 24 alle 7 del mattino, sarà espressamente vietato l’uso di altoparlanti ed amplificatori. Tutto ciò per contrastare l’inquinamento acustico.

Basta quindi alle feste notturne, l’Autorità portuale ha infatti deciso di bandire il volume alto e il divertimento, ed ha inserito l’ordinanza nel decalogo del nuovo piano ormeggi.

Il Porto ha dovuto prendere dei provvedimenti dopo che le proteste degli abitanti di San Basilio e Santa Marta, esasperati dal disturbo arrecato alla loro quiete pubblica, aumentavano sempre più. Ecco quindi che Paolo Costa, presidente dell’Autorità portuale ha emesso un’ordinanza ‘’per il contenimento e la riduzione delle emissioni acustiche in ambito portuale nella zona della Marittima e di San Basilio’’.

A livello nazionale non esiste una vera e propria legge che vieti ciò, trattandosi di rumore specifico prodotto da mezzi attraccati in zona portuale, pertanto il Porto di Venezia ha deciso di emettere un’ordinanza con un nuovo piano ormeggi, per almeno parzialmente, diminuire l’inquinamento acustico.

Oltre al non poter utilizzare altoparlanti ed amplificatori esterni, è da sottolineare, che, secondo il nuovo piano, le Grandi Navi già segnalate per rumorosità e quelle che sostano per lungo tempo, dovranno ormeggiare alla Marittima, lontano dai centri abitati di San Basilio e Santa Marta.

Il nuovo decalogo verrà trasmesso in questi giorni alle compagnie di crociera e prevederà anche, che le prove di sicurezza all’interno delle navi non si svolgano dalle 24 alle 7 ne dalle 13 alle 15, orari di riposo per gli abitanti della zona.

Redazione

[28/03/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here