domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

GONDOLIERI CON IL NASTRO ROSA | Per ricordare la guerra contro tumore seno

HomeVenezia cittàGONDOLIERI CON IL NASTRO ROSA | Per ricordare la guerra contro tumore seno

VENEZIA | Un nastro rosa legato al braccio dei gondolieri, per tutto il mese di ottobre: uno dei simboli più famosi della nostra città  nel mondo ricorderà  a tutte le donne che il cancro al seno si può sconfiggere, soprattutto con la prevenzione.
La città  di Venezia ha così aderito alla campagna nazionale di sensibilizzazione “Nastro rosa”, proposta dalla sezione provinciale di Venezia della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.Il Comune di Venezia ha da tempo aderito alla campagna colorando di rosa alcuni giorni fa la fontana di Piazzale Giovannacci a Marghera. A Mestre invece sarà  presto illuminato con lampadine rosa il Parco Bissuola.

La medaglia d'oro alla salute è stata consegnata nel 2003 alla Lilt da Carlo Azeglio Ciampi allora presidente della Repubblica, alla Lega Italiana per la lotta contro i tumori – ha detto – la vicepresidente Cevolani- e da trent'anni la sezione veneziana è impegnata nella lotta contro il cancro, promuovendo la cultura della prevenzione come metodo di vita, attraverso stili di vita corretti e lotta contro il fumo al tabagismo.
Il presidente dell'Istituzione per la conservazione della gondola e la tutela del gondoliere, Nicola Falconi, si è detto molto onorato di poter appoggiare una campagna di prevenzione così importante dedicata alle donne, che unisce la città  d'acqua a quella di terraferma, diventando così una comunità  unita che lotta per la salute. “Siamo molto orgogliosi di poter fare qualcosa di significativo per le donne – ha spiegato Aldo Reato – perché, oltre che gondolieri, siamo anche mariti, fidanzati e padri e abbiamo a cuore la salute delle nostre donne. Siamo quindi molto contenti di diventare anche il simbolo della prevenzione del tumore al seno”.


[re[email protected]]

Riproduzione Vietata
[26/10/2012]


titolo: GONDOLIERI CON IL NASTRO ROSA | Per ricordare la guerra contro tumore seno
foto: GONDOLIERI CON IL NASTRO ROSA (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

“Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Lettere

In risposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai soli veneziani, specialmente quelli di adesso che non l’hanno davvero fondata. Tanto sbraitano contro il turismo /petrolio della città, ma in fondo cos’altro...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.