venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

GLI ALBERGATORI : ADEMPIMENTI FOLLI PER IL COMUNE

HomeVenezia cittàGLI ALBERGATORI : ADEMPIMENTI FOLLI PER IL COMUNE

VENEZIA | L’Associazione Veneziana Albergatori non ci sta ed ha deciso di ricorrere al Tar contro la delibera della Corte dei Conti che inquadra le strutture ricettive come “agenti contabili”.
«Noi siamo albergatori – ha detto Vittorio Bonacini, Presidente dell’Associazione Veneziana Albergatori – non siamo “agenti contabili di fatto” del Comune di Venezia. Il Comune richiede una serie di pratiche burocratiche che sono ingestibili per la normale amministrazione di un hotel. In questo periodo di crisi finanziaria gli albergatori vengono caricati di una mole di lavoro insostenibile. Servirebbe una solapersona per adempiere a tutte le pratiche burocratiche richieste dal Comune di Venezia.

I nuovi adempimenti sono giudicati folli e fantascientifici da parte di Bonacini che spiega: «L’ospite che pernotta è considerato a tutti gli effetti un “soggetto passivo” dell’imposta comunale ed è a lui che il Comune di Venezia dovrebbe risalire in caso d’inadempienza. Il Comune chiede di indicare, nella quietanza oppure nella ricevuta fiscale rilasciata ai propri ospiti, i dati fiscali di tutte le persone che hanno pernottato, compreso il codice fiscale di ognuno, e per gli stranieri tutti i dati anagrafici che ne permettono la rintracciabilità ».

La copia delle dichiarazioni periodiche dei pernottamenti devono essere trasmesse al Comune di Venezia, mentre copia dei versamenti vanno effettuati alla Tesoreria tramite bonifico, oppure bollettino postale. «Questo regolamento richiede anche un registro in cui annotare in separata sede arrivi e partenze. Dobbiamo conservare copia delle quietanze, debitamente numerate e datate, rilasciate dagli ospiti dopo il pagamento dell’imposta di soggiorno. Siamo gli unici, assieme a Cavallino, a dover seguire questo regolamento. Perché – chiede il presidente – nelle altre città  Italiane, come ad esempio, Firenze e Roma non viene applicata questa prassi?».

Lucio saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[16/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Da lunedì niente mezzi senza Super green pass: la rabbia dei residenti delle isole

Cattive nuove per gli abitanti nelle isole della laguna sprovvisti di Super green pass: da lunedì non potranno salire sui mezzi di trasporto. Vivere in un’isola e non poter salire sui mezzi di trasporto per recarsi al lavoro, andare a scuola, o...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...