7.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Giracittà a Venezia, parte il piano degli aggiustamenti

HomeNotizie Venezia e MestreGiracittà a Venezia, parte il piano degli aggiustamenti
la notizia dopo la pubblicità

Vaporetto Giracittà

Dopo le continue proteste, da oggi ci saranno le prime modifiche ai Giracittà.

Si comincia con le linee 5.1 e 5.2 che si fermeranno fino a mezzanotte a riva De Biasio, Celestia, Bacini e su richiesta alla Certosa.

Questo è il primo dei sei punti pensati per cercare di venire incontro alle esigenze dei pendolari e sistemare i problemi dei nuovi orari entrati in vigore da meno di un mese.

Le proposte di miglioramenti ai Giracittà sono state pubblicate giovedì dall’assessore Ugo Bergamo e da Actv, assieme alla commissione Mobilità con presenti Luigi Giordani e il vicepresidente Pino Toso, entrambi del Pd.

Si pensava di dover aspettare il nulla osta della commissione di oggi, invece si parte subito, almeno con il primo punto, con i consiglieri pronti a controbattere.

Il nuovo piano con tutte le modifiche prevede che si introduca una corsa per gli studenti di Murano alle 7.11, due corse dirette in stazione e piazzale Roma tra le 17 e le 18 per chi lavora all’Arsenale, un collegamento tra le 20.07 e le 20.37 e uno alle 23.54 tra piazzale Roma e Lido.

A questo, Actv vuole aggiungere corse ogni 20 minuti per le linee 4.1, 4.2 e 5.2. Ma per farlo dovranno essere eliminate corse dalla 2.7 e dalla 5.1, si presume all’ora di pranzo e nel primo pomeriggio.

Questo però porterà di sicuro nuove proteste da parte di chi abita a Cannaregio che già si lamenta di avere poche corse di 5.2. Intanto da Punta Sabbioni i pendolari chiedono il ritorno del collegamento delle 6.30 e chi abita a Murano vorrebbe nuovamente la corsa delle 23.43 che parte da Fondamenta Nuove.

Redazione

[14/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".