19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Gas in mare, il Veneto vieta alla Croazia di trivellare

HomeNotizie VenetoGas in mare, il Veneto vieta alla Croazia di trivellare

trivellazioni-petrolio-adriatico

‘’Mare nostrum’’, qui in Veneto però non è l’operazione per aiutare i migranti, bensì la volontà regionale di affermare che l’Adriatico e la possibilità di trivellarlo per estrarre ‘’oro nero’’, non è possibile. Dopo Ravenna, che vuole sfruttare un tratto di mare davanti a Chioggia per estrarre gas, a cui però è stato vietato dal Veneto, ora ci si mette anche la Croazia.

Il sindaco di Chioggia, Giuseppe Casson, difendendo il territorio ha voluto sottolineare: ‘’La tutela prima di tutto, soprattutto in territori a statuto speciale come quello di Venezia. In Italia abbiamo un grosso problema energetico e comprendo che si cerchino fonti, ma è anche vero che non possiamo non valutare la realtà in cui operiamo. Siamo un territorio fragile, protetto da una legge speciale che va difeso’’.

Attualmente il Veneto produce quasi esclusivamente energia elettrica usufruendo delle centrali di trasformazione di gas naturale, olio combustibile e carbone, materie che provengono da fuori.

D’accordo con il primo cittadino di Chioggia, anche il governatore delle Regione, Luca Zaia: ‘’Il nostro oro nero vale 17miliardi e 32milioni di presenze e si chiama turismo ed è impensabile che questo catino possa contemplare piattaforme a qualche miglia dalla costa’’.

Ben contrario invece, oltre al sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, anche l’ex premier Romano Prodi, che ha consigliato all’Italia di ‘’darsi una mossa’’, altrimenti ci penserà la Croazia o altri Paesi (anche i norvegesi da tempo hanno messo gli occhi).

Zaia però, rivolgendosi direttamente allo stato confinante con l’Italia, dichiara: ‘’Saranno i primi a non trarre vantaggi da quello che stanno per fare. E se penso all’Istria, ai suoi 150mila abitanti e ai 25 milioni di presenze turistiche mi vengono i brividi. Il ‘’petrolio’’ ce l’hanno già, come noi, e l’obbligo è tutelare questo patrimonio’’.

Redazione

[20/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.