16.3 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

Furto di Monastier, carabinieri con il cercametalli trovano 3 pistole sepolte in casa dell’albanese

HomeCittà Metropolitana di VeneziaFurto di Monastier, carabinieri con il cercametalli trovano 3 pistole sepolte in casa dell'albanese

albanese pistole beretta sepolte carabinieri

Mentre proseguono le indagini finalizzate all’identificazione dei complici di Fejzi Kulluri, l’albanese arrestato dai Carabinieri di San Donà di Piave il 25 novembre u.s. per il reato di evasione e ricettazione, considerato che era stato trovato in possesso di gioielli, orologi e denaro che, successivamente, sono stati riconosciuti da Renzo Venerandi, l’imprenditore di Monastier (TV) che aveva subito una rapina nella propria abitazione poche ore prima, i militari non hanno abbandonato l’idea di setacciare con estrema attenzione l’abitazione dello straniero e i luoghi di pertinenza di quest’ultimo, con l’intenzione di rinvenire quanto ancora mancava nell’elenco delle cose rubate quella sera.

A tale proposito è stata fatta una accurata ispezione anche del giardino di casa, facendo ricorso a strumentazione tecnica che rivela la presenza di metalli. Cosi’ facendo sono state rinvenute, sepolte sotto la superficie del terreno, tre pistole semiautomatiche.

Due di queste, entrambe di marca Beretta, sono state identificate come le restanti due pistole rubate nel corso della rapina di cui sopra, essendo stata una di esse rinvenuta poco distante dall’abitazione di Monastier, mentre la terza, anche questa una Beretta, con la matricola abrasa e sei proiettili seppelliti a parte, all’interno di un vasetto di vetro per preservarli dall’umidità, sarà oggetto di approfonditi accertamenti. Le due pistole di cui il proprietario è certo saranno restituite allo stesso, invece, per quanto riguarda la terza pistola, di concerto con il magistrato della Procura della Repubblica di Treviso che coordina le indagini, si provvederà ad inviarla nei laboratori del Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Parma, per eseguire tutti i test necessari a verificare possibili tracce che possano ricondurre a una persona e quelli finalizzati a verificare l’eventuale l’utilizzo della stessa per la commissione di altri reati.

Redazione

[05/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor