18.2 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Furto con scasso alla tabaccheria di Chioggia, ladri presi con i Gratta e Vinci in tasca

HomeLido di VeneziaFurto con scasso alla tabaccheria di Chioggia, ladri presi con i Gratta e Vinci in tasca

Baby gang Torino coltellate nella metro

Ieri, domenica 18 agosto, alle ore 03.10, gli agenti di Chioggia hanno arrestato due uomini per furto aggravato in concorso.
I fatti: alle ore 02.50 la Centrale Operativa inviava la Volante in Corso del Popolo in quanto un residente aveva notato delle persone che stavano entrando all’interno di una tabaccheria sita in loco.
Giunti subito sul posto, assieme a personale dei Carabinieri, gli agenti avevano modo di notare che la tabaccheria, presentava le tre saracinesche completamente abbassate, mentre a terra di una di queste vi era la presenza di vetri in frantumi.

Improvvisamente dalla vetrina danneggiata, con un veloce balzo, uscivano due giovani che si davano a precipitosa fuga: nel fare ciò, mandavano in frantumi l’intera vetrata, per poi scappare in direzioni opposte.

Gli agenti si sono buttati all’inseguimento e bloccavano P.A., classe ‘90, residente a Chioggia, raggiunto in Fondamenta Canal Lombardo, mentre cercava di salire a bordo di un peschereccio lì ormeggiato, nel tentativo di nascondersi.

Il secondo, P.A., classe 84, nato il provincia di Caltanissetta, ma residente a Chioggia, entrava in una calle, e raggiunta Riva Vena, si buttava all’interno del Canale Vena, dove veniva infine recuperato, da un operatore di Polizia unitamente a personale dei Carabinieri, con ancora infilati alle mani un paio di guanti utilizzati per mettere a segno il colpo.

Sulle tasche dei due: guanti in gomma, 47 gratta e vinci “portafortuna”, 12 gratta e vinci “sette e mezzo”, e banconote per un totale di euro 325.

Da accertamenti successivi si scoprivano a carico degli arrestati diversi pregiudizi di Polizia e Penali, nonché il divieto di ritorno nel Comune di Mira e Venezia emessi rispettivamente in data 02.04.2012 e 19.11.2010 per anni tre, oltre ad altri precedenti.

Degli arresti è stata data comunicazione a mezzo telefono al Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Venezia, Dott. Michelozzi Massimo, il quale disponeva la custodia domiciliare presso le rispettive residenze in attesa del giudizio con rito direttissimo di stamattina.

Allo stato, l’Autorità Giudiziaria ha convalidato il provvedimento d’arresto a carico dei due giovani.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.