20.6 C
Venezia
venerdì 06 Agosto 2021

Furti a Venezia: numeri in aumento. Cinque scassinamenti in centro storico in un weekend

HomeNotizie Venezia e MestreFurti a Venezia: numeri in aumento. Cinque scassinamenti in centro storico in un weekend

furto in negozio spaccata vetrina in frantumi

Cinque negozi scassinati venerdì notte, tra il sestiere di San Polo e Santa Croce. Non è il primo colpo organizzato per tappe nel centro storico veneziano, che questa volta ha colpito 5 negozi a San Rocco, San Stae, rio Marin e nella zona dei Frari.

I cittadini di Venezia hanno sempre più paura e chiedono una maggior sorveglianza da parte delle forze dell’ordine, che negli ultimi mesi sono state impegnate soprattutto in terraferma a causa del susseguirsi di furti nelle abitazioni. Stufi di essere ripetutamente colpiti, residenti e commercianti del centro storico chiedono a gran voce di non essere “abbandonati” ma di avere più controlli e telecamere di sicurezza in laguna.

Il “modus operandi” dei ladri è sempre lo stesso: provocano danni e cercano di rubare tutto ciò che di valore trovano nel loro cammino. In alcuni edifici i banditi sono riusciti ad entrare, in altri no, nonostante i vari tentativi e danni alle serrature blindate.

Qualcuno era già stato “visitato” dai ladri, forse gli stessi, neanche un mese fa. Per una caffetteria di San Stae si è trattato addirittura del terzo furto. Ciò che emerge è una certa sicurezza da parte dei delinquenti di poter agire “indisturbati”, senza preoccuparsi di danni che a volte comportano anche notevoli rumori. Le porte vengono sempre scassinate o sfondate e le casse ripulite.

Redazione

[20/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.