20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Furti a San Marco, anche il centro storico colpito

HomeNotizie Venezia e MestreFurti a San Marco, anche il centro storico colpito

basilica san marco venezia

Dopo i Frari e le zone di Cannaregio anche i negozi e i locali di San Marco entrano nelle mire dei ladri.

E la tecnica utilizzata è sempre la stessa: bucare la serratura o la porta attorno alla serratura, per poi infilare il cilindro che permette loro di entrare indisturbati.

Un modus operandi che sta facendo pensare ai cittadini che si tratti solamente di una banda in azione in diverse parti della città lagunare.

I ladri cercano principalmente i soldi del fondo cassa, anche se la maggior parte dei negozianti difficilmente lascia grandi somme incustodite, proprio per scoraggiare eventuali scassi.

Campo San Flippo e Giacomo, calle degli Albanesi; due delle zone più colpite a fine gennaio. Prima il Magnabevitasi, dove però non sono riusciti a rubare niente, poi il locale l’Aciugheta e anche alla trattoria Chinellato dove i ladri sono riusciti a spuntarla contro una porta di metallo pesante.

Anche in calle de le Rasse i malviventi sono andati a far visita al ristorante Trovatore, ma anche in questo caso hanno provato danni solo alla serratura senza riuscire ad entrare.

Le segnalazioni di furti però non si concludono qui e riguardano anche negozi in centro a San Marco. Il negozio di vetri in calle Larga, in una zona dove anche di notte passa sempre gente, si è trovato anche lui a dover far fronte alla banda di ladri.

«Abbiamo paura», raccontano i residenti, che chiedono, mobilitandosi con una raccolta di firme, più pattuglie a piedi e telecamere di sorveglianza.

Sara Prian

[03/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.