20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Finanzieri aggrediti dagli abusivi, Zanetti: “Gravità inaudita”

HomeNotizie Venezia e MestreFinanzieri aggrediti dagli abusivi, Zanetti: "Gravità inaudita"

venditori abusivi borse occhiali

Le cronache parlano sempre più frequentemente di comportamenti violenti dei venditori abusivi che si ribellano arrivando a commettere violenza sui pubblici ufficiali che provvedono al sequestro della merce contraffatta. E’ di ieri la notizia, ad esempio, di nordafricani che hanno aggredito una vigilessa a Jesolo mandandola all’ospedale per bloccare la confisca ad un compatriota.
A Venezia il fatto più grave un paio di giorni fa, quando un gruppo di abusivi ha accerchiato due finanzieri, mentre già se ne erano andati, per farsi restituire le borse appena sequestrate.
Il sottosegretario Enrico Zanetti interviene decisamente su questo nuova frontiera di violenza urbana definendo di una “gravità inaudita” l’aggressione ai militari
della Guardia di Finanza.
“E’ necessario fare in modo che chiunque abbia partecipato, anche solo marginalmente, all’aggressione venga arrestato e condannato alla velocità della luce, applicando tutte le possibili aggravanti generiche e specifiche di modo che
passi in galera un tempo adeguato”.
“Già è indegno e insopportabile il clima da ‘guardie e ladri’ che umilia Venezia da tanti anni – scrive in una nota il sottosegretario – nonostante altre città venete abbiano dimostrato che si può fare assai meglio nel controllo del territorio anche a legislazione vigente. Episodi come questo, che rischiano di segnare un pericoloso avvitamento ulteriore, vanno stroncati sul nascere in modo netto” dichiara Zanetti.

Paolo Pradolin

[08/07/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.