giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

FAR WEST A CAMPALTO | Picchia la convivente con il figlio in braccio, accoglie gli agenti con i coltelli

HomeVenezia cittàFAR WEST A CAMPALTO | Picchia la convivente con il figlio in braccio, accoglie gli agenti con i coltelli

CAMPALTO | Ubriaco e su tutte le furie picchia la convivente moldava mentre tiene in braccio il figlio di 7 anni. E’ accaduto a Campalto mercoledì sera verso la mezzanotte, quando al 113 è giunta la chiamata di un vicino che informava la polizia di una lite in corso in uno degli appartamenti vicini. Una telefonata seguita a un’altra, quella della stessa donna oggetto dell’aggressione del convivente che rifugiatasi sul balcone di casa era riuscita a chiamare aiuto con il cellulare.
Dopo pochi minuti, tre volanti, subito inviate dalla Questura lagunare, sono giunte sotto la casa segnalata: qui i poliziotti hanno subito capito la delicatezza della situazione e anche chi era l’aggressore. L’uomo non inizialmente non ha voluto aprire la porta di casa, anzi lanciava insulti anche agli agenti tanto da rendere necessario che si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco: i pompieri con i poliziotti sono così riusciti a salire al terzo piano e ad entrare nell’abitazione attraverso una finestra e, contemporaneamente, dalla porta d’ingresso aperta dal fratello dell’aggressore, anche lui vittima della lite in corso.

I poliziotti si sono trovati di fronte l’uomo, in evidente stato di alterazione, che brandiva ben tre coltelli da cucina e minacciava gli agenti: questi ultimi, che conoscevano già  molto bene il soggetto, si erano preparati a dover affrontare un’evenienza del genere. L’uomo, trovandosi di fronte due agenti e alle spalle gli altri due che erano da poco entrati attraverso la porta, ha gettato a terra i coltelli per fuggire verso una stanza attigua, ma è stato immediatamente raggiunto ed immobilizzato a terra.

La convivente ragazza è stata medicata e dimessa con una prognosi di 15 giorni per trauma cranico e policontusioni, mentre il fratello ha riportato una ferita lacero contusa alla fronte, ma non ha inteso servirsi del soccorso medico. Spaventato ma incolume il bimbo di 7 anni.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[11/04/2013]
(foto di repertorio)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...