20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Evade dai domiciliari per rubare ma si imbatte nei carabinieri

HomeNotizie VenetoEvade dai domiciliari per rubare ma si imbatte nei carabinieri

Evade dai domiciliari

Era ai domiciliari da marzo, dopo essere stato in carcere per qualche mese in stato di custodia cautelare per un furto in abitazione commesso a novembre. Non era il primo caso, già a settembre del 2012 era stato arrestato sempre per furto in abitazione e resistenza ad un pubblico ufficiale, e nella circostanza aveva patteggiato una condanna ad un anno e sei mesi di reclusione, con pena sospesa.

Nella mattinata di ieri K. Shalva, georgiano di 35 anni, ha ben pensato di uscire dall’abitazione. La sfortuna ha voluto che in via Santini una pattuglia del Radiomobile della Compagnia di Verona, notandolo a distanza a bordo di una bicicletta, ha deciso di controllarlo.

Le sensazioni dei militari si sono rivelate giuste: non appena il georgiano capisce che la pattuglia vuole fermarlo imbocca contromano alcune vie e si dà alla fuga. L’inseguimento dura alcuni minuti e durante lo stesso, per seminare l’autoradio, lancia contro la gazzella la sua bicicletta, danneggiando anche il paraurti della macchina. La fuga prosegue a piedi ma i due Carabinieri riescono a bloccarlo poco dopo.

Dal controllo emerge che il soggetto è evaso dal domicilio, e per di più nascosti nei pantaloni vengono rinvenuti alcuni cacciaviti e arnesi atti allo scasso. La possibilità che, visti precedenti, fosse in cerca di qualche abitazione da ripulire è più che plausibile.

Redazione

[06/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.