Esce di casa pensando al suicidio, salvato dalla polizia di Mestre

ultimo aggiornamento: 07/02/2014 ore 14:44

95

polizia strada notte

Accade a Mestre quando, nella notte, una donna residente a Mestre (Ve), chiama la polizia per aver ricevuto alcuni sms dal marito in cui lo stesso esprimeva chiari intenti suicidari.

L’uomo, di 47 anni, era uscito dalla propria abitazione visibilmente sconvolto e non rispondeva più al telefono.


Gli agenti delle volanti, ottenendo prontamente un decreto di autorizzazione alla localizzazione del telefono cellulare dell’uomo, riuscivano a rintracciarlo a bordo della propria autovettura.

Lo stesso, emotivamente provato, confermava la volontà di ritornare a casa e di rifiutare le cure mediche. Tranquillizzato e rassicurato dagli operatori, veniva fatto uscire dal proprio veicolo e posto in sicurezza sull’auto di servizio mentre la sua autovettura veniva condotta dal personale operante fino alla sia abitazione.

Redazione


[07/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here