6 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Energia sostenibile: la Provincia di Venezia eroga i contributi ai comuni

HomeCittà Metropolitana di VeneziaEnergia sostenibile: la Provincia di Venezia eroga i contributi ai comuni
la notizia dopo la pubblicità

pannelli solari

«E’ giusto riconoscere l’impegno dei Comuni del Veneziano che con molto sforzo si sono impegnati a lavorare insieme alla Provincia per rispettare l’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra nocivi del 20% entro il 2020, come previsto dalla strategia 20-20-20 dell’Unione europea. In particolare i Comuni stanno lavorando per attuare azioni e comportamenti intelligenti in fatto di energia da parte di cittadini, consumatori e aziende. Compito particolare della Provincia è fornire assistenza, ed anche aiuto economico, a quei Comuni che aderiscono al Patto nella predisposizione del bilancio delle emissioni e del Paes. Fino ad oggi la Provincia ha svolto un importante lavoro di formazione, informazione e affiancamento sul tema del Patto dei Sindaci, con il risultato dell’adesione al Patto da parte di 25 comuni, con la consegna ad oggi di 19 Paes e la richiesta di adesione di ulteriori 12 comuni».

Così l’Assessore Paolo Dalla Vecchia oggi dopo l’approvazione della Giunta Zaccariotto, della delibera che fissa i criteri per l’erogazione ai comuni firmatari del Patto dei Sindaci, di un contributo per la redazione dei Piani d’azione per l’energia sostenibile (Paes) e l’esecuzione di controlli (audit) energetici.

Ad essere interessati sono i Comuni al di sotto dei 15 mila abitanti, per una somma totale non superiore a 25 mila euro. Le disposizioni previste dalla Provincia di Venezia sono che i Comuni devono aver sottoscritto il Patto dei Sindaci mediante accreditamento on line sul sito ufficiale del Patto dei Sindaci entro la scadenza del 30 ottobre 2013, e aver presentato una richiesta entro il 30 novembre 2013; inoltre aver “caricato” il relativo Paes sul sito pattodeisindaci.eu entro il 30 ottobre 2013, sottoponendolo dunque alla valutazione del Join Research Centre, l’organismo di supporto tecnico amministrativo al Covenant of Mayors Office.

I Comuni della Provincia già aderenti al Patto dei Sindaci
Campolongo Maggiore, Camponogara, Caorle, Ceggia, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Dolo, Fossalta di Piave, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Martellago, Mira, Musile di Piave, Noale, Portogruaro, Salzano, San Donà di Piave, San Michele al Tagliamento, Santa Maria di Sala, San Stino di Livenza, Scorzè, Spinea, Stra, Torre di Mosto, Vigonovo.

Cos’è l’Audit Energetico
Si tratta di un’analisi approfondita condotta attraverso sopralluoghi presso una sede di un ente o azienda e con contestuale esame di documenti per conoscere e quindi intervenire efficacemente sulla situazione energetica dell’ente/azienda. La diagnosi energetica o audit energetico si pone l’obiettivo di capire in che modo l’energia viene utilizzata, quali sono le cause degli eventuali sprechi ed eventualmente quali interventi possono essere suggeriti all’utente, ossia un piano energetico che valuti non solo la fattibilità tecnica ma anche e soprattutto quella economica delle azioni proposte. Vengono raccolti i dati di consumo e costo energetico, dati sulle utenze elettriche, termiche, frigorifere, acqua (potenza, fabbisogno/consumo orario, fattore di utilizzo, ore di lavoro) ecc.. Sulla base delle informazioni ed i dati raccolti è possibile procedere alla ricostruzione dei modelli energetici.

Redazione

[10/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.