2.8 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Emergenza al ‘Villaggio della Solidarietà’ di Mineo, immigrati per le strade scatenano guerriglia

HomeCronacaEmergenza al 'Villaggio della Solidarietà' di Mineo, immigrati per le strade scatenano guerriglia
la notizia dopo la pubblicità

rivolta immigrati proteste scontri

In quello che viene chiamato “Villaggio della solidarietà” sono in troppi, in poco spazio. Lo si era capito a giugno quando era scoppiata la prima rivolta, ma del fatto che agli extracomunitari non vada giù il fatto di vivere stipati in piccole stanze, si è avuta conferma anche ieri.

In mattinata, infatti, un centinaio di emigranti hanno spaccato i lucchetti del centro e sono corsi via fino ad arrivare alla statale Catania-Gela, mentre veniva dato fuoco ad elettrodomestici, materassi e altri oggetti del “Villaggio”, distruggendo anche un’autoambulanza.

La rabbia si è trasformata ben presto in furia quando i “fuggitivi” hanno iniziato a lanciare sassi alle macchine, ai bus e ai camion di passaggio. Il tutto ripreso dalle telecamere che hanno mostrato agenti impegnati a sparare candelotti per fermare la rivolta.

Molti sono stati però gli ospiti del centro a cercare di dare una mano, sedando i più violenti pronti ad una rappresaglia vera e propria per i tempi lunghi per il riconoscimento di rifugiato politico e per chiedere di mettere all’opera delle commissioni governative sufficienti ed efficienti.

Ma l’insofferenza inizia a farsi strada anche tra i cittadini che si ritrovano ad essere presi di mira, senza motivo, dopo che, come fa sapere un camionista della zona, “li stiamo sfamando”.

«Sento Letta parlare di emergenza a Lampedusa – tuona il responsabile del “Villaggio della solidarietà” – ma di Mineo non si occupa più nessuno e l’emergenza è qui».

Sara Prian

[23/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.