17.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

Droga a Venezia: il fruttivendolo di Rialto al posto della frutta aveva stupefacenti e armi

HomeNotizie Venezia e MestreDroga a Venezia: il fruttivendolo di Rialto al posto della frutta aveva stupefacenti e armi

droga a rialto magazzino fruttivendolo

Nella mattina di ieri i poliziotti del Commissariato “San Marco” hanno arrestato S.A., di 42 anni, e C.F., di 48 anni.
Gli agenti hanno sequestrato circa tre chili di sostanza stupefacente, tra hashish, marijuana e cocaina purissima, nonché armi bianche ed una pistola.

Il tutto ha avuto inizio da un’attività di appostamento che si è protratta per una decina di giorni al mercato di Rialto, cuore pulsante del commercio e della movida di quella che i turisti vedono come la Venezia “di una volta”.

Proprio lì, in quel bel mercato tradizionale, sotto gli occhi del mondo curioso ed ammirato e dei veneziani che fan la spesa, tutte le mattine si incontravano S.A., proprietario di un noto bar ristorante di Murano, e C.F., fruttivendolo. Ciò che ha incuriosito gli agenti, balzando subito ad un occhio vigile ed attento ai particolari, è stata la dinamica dell’incontro: i due, il gestore di un ristorante a Murano ed il venditore di frutta al mercato, si incontravano in prossimità del banchetto per poi dirigersi immediatamente verso il magazzino di quest’ultimo.

Fin qui nulla di strano, dal momento che un ristoratore può aver bisogno di ingenti quantità di merce, oppure di merce “scelta”, tenuta da parte per lui… se non fosse che i due venivano fuori a mani vuote, dopo una breve sosta all’interno del locale.

Il ripetersi della dinamica secondo un copione ben preciso, talvolta con la variante di una pausa caffè, ha portato gli investigatori a decidere di intervenire ieri mattina verso le 10.00. Dopo aver seguito i due, i poliziotti hanno fatto irruzione nel magazzino, dove hanno scoperto un vero e proprio supermercato… ma non di frutta!

Le perquisizioni sono andate avanti per tutto il giorno anche presso le abitazioni dei due e presso il ristorante di Murano.

Nell’operazione sono stati equestrati: COCAINA: 580 grammi; MARIJUANA: 1400 grammi; HASHISH: 600 grammi; ARMI BIANCHE: 18 tra spade e coltelli; ARMI DA FUOCO: una pistola calibro 9 con la matricola abrasa.

L’attività di ieri è il punto di partenza per una più ampia indagine orientata a risalire alla catena di smercio di stupefacenti nel centro storico veneziano, in un contesto che si differenzia da quello usuale dei canali di spaccio in città.

Redazione

[20/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor