martedì 18 Gennaio 2022
12.3 C
Venezia

DONNA PICCHIATA DAL MARITO LASCIATA ORE IN ATTESA AL PRONTO SOCCORSO | L'ospedale si scusa

HomeMestre e terrafermaDONNA PICCHIATA DAL MARITO LASCIATA ORE IN ATTESA AL PRONTO SOCCORSO | L'ospedale si scusa

MESTRE | Questa volta non c'erano 'motivi di circostanza', o 'interpretazioni equivocabili di protocollo' da stiracchiare in favore di una difesa 'tecnica'. Non questa volta: il fatto di una donna lasciata in attesa sei ore in pronto soccorso in virtù del semplice “codice bianco” assegnatole dopo che era stata picchiata dal marito non deve semplicemente avvenire. Lo ammette il direttore dell'istituto dell' Angelo, Onofrio La Manna che scrivesulle pagine del Gazzettino: «Ci sono circostanze nelle quali sento in dovere morale di intervenire in difesa dell'Ospedale e occasioni nelle quali sono obbligato ad ammettere pubblicamente di aver sbagliato. Chiedo sinceramente scusa alla signora che dopo una drammatica esperienza personale non ha trovato nella nostra struttura una risposta adeguata al suo stato d'animo a alla sua situazione. Questo nonostante il nostro Ospedale disponga di un servizio di psicologia attivo 24 ore su 24, sia sede di un punto di ascolto del servizio SOS violenza del Comune di Venezia, vi sia un protocollo d'intesa con il Comune e sarà  sede di specifiche iniziative formative destinate agli operatori».

La denuncia era stata portata alla luce proprio attraverso le colonne del Gazzettino, con l'aiuto dell'amica che l'ha sempre assistita nella drammatica esperienza. Continua il direttore La Manna: «Oltre a scusarmi con la vittima lo faccio anche con tutte le Donne e prendo atto del cammino che abbiamo ancora da percorrere sulla strada dell'umanizzazione dei nostri servizi».

Bel gesto del dirigente? Riparatore, certo nelle intenzioni, e dovuto in quanto sincero? Al 31 dicembre scade l'ultimo mandato del direttore dell'Ulss 12 veneziana, Antonio Padoan, e sono in molti a credere che vi sarà  anche tutta una serie di 'rimpasti' di suoi sottoposti, dirigenti e direttori, che non hanno fatto brillare la sanità  di Venezia in questi anni, ospedali di Venezia o di Mestre che siano. Manager per i quali, forse, la campagna acquisti e cessioni, e annessa campagna elettorale, è già  cominciata nei contatti sommersi.
Sotto la logica di questa teoria è importante, in senso generale, lasciare con un'immagine di professionista coscienzioso, magari accresciuta da un'apprezzabile umanità  che fa tanto persona perbene e onesta, doti che magari, nei corridoi, si faticano ad intravedere.
Giriamo la domanda che ci hanno posto e alla quale non sappiamo rispondere: perchè un'apprezzabile lettera di scuse arriva ora, a circa un mese e mezzo dal 31 dicembre, e non si è mai verificata nelle diverse altre occasioni di disservizio pubblico precedenti pubblicamente emerse?

Maria Teresa P.
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[14/10/2012]


titolo: DONNA PICCHIATA DAL MARITO LASCIATA ORE IN ATTESA AL PRONTO SOCCORSO | L'ospedale si scusa
foto: OSPEDALE DELL'ANGELO (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Cognato circuisce ragazzina di 12 anni con regali e ne approfitta sessualmente, Tribunale di Venezia: niente patteggiamento

Ha abusato sessualmente di una ragazzina di 12 anni. Il responsabile è il cognato che di anni ne aveva ben più di trenta. Ne ha abusato ripetutamente ammaliandola con regali e regalini per confonderla. Finché la scuola si è accorta che...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...