Dipendenti pubblici, che cosa cambia

ultimo aggiornamento: 17/10/2013 ore 06:13

91

sportelli dipendenti pubblici

Che cosa cambia per i lavoratori del pubblico impiego quando entreranno in vigore le nuove norme previste dalla Legge di Stabilità 2014. Non poco, e, ad un giudizio sommario, non in favore dei lavoratori.

Chi è fermo (anche da anni) con il rinnovo del contratto di lavoro, vedrà anche il 2014 come un anno di congelamento. Con l’aggravante che, oltre ai contratti bloccati per tutto il 2014, vi sarà la cancellazione dell’indennità di vacanza contrattuale. La cancellazione interesserà il biennio 2013-2014.

Previsto, inoltre, il blocco del turnover fino al 2018.

Un’altra stretta sul lavoro arriva dal taglio degli straordinari. Pare scongiurato il taglio del 10%, ma le regole per il lavoro in più diventeranno più strette.

Per le aziende del pubblico impiego sarà ancora lacrime e sangue perchè ‘costrette’ a risparmiare per risanare la spesa pubblica.
Novità, infine, per le liquidazioni oltre i 50 mila euro che verranno ora liquidate in due tranche dopo 12 mesi e non con una soluzione unica com’è stato finora.

Paolo Pradolin

[17/10/2013]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here