Demi Moore entrata in clinica per disintossicarsi

ultimo aggiornamento: 02/02/2012 ore 23:00

103

L’attrice Demi Moore, 49 anni, è entrata in un centro di disintossicazione. La notizia non è ancora ufficiale ma si sta diffondendo a macchia d’olio sul web. Pare che l'attrice sia stata ricoverata nella costosissima clinica Cirque Lodge nello Utah a fronte di una diagnosi di disordine alimentare e problemi di dipendenza.

Demi Moore avrebbe iniziato a manifestare disordini e malessere dopo la separazione dal marito, l’attore 33 anni Ashton Kutcher, anche se il motivo del ricovero sarebbe dovuto ad un collasso a causa dell’assunzione di ossido di azoto, noto anche come gas esilarante per i suoi effetti euforizzanti e utilizzato in medicina come analgesico e anestetico.

Sembra sia stato il padre dei suoi tre figli, l’attore Bruce Willis, preoccupato del crollo psico-fisico della ex moglie, a convincerla ad accettare le cure. Ma se mentre Bruce Willis si preoccupa, l’ex baby marito come si comporta? Si starebbe divertendo a surfare a San Paolo, almeno secondo una foto pubblicata su Twitter. Una testimonianza di divertimento per Kutcher e di poca sensibilità  per lo stato di salute nei confronti della Moore.


Ashton Kutcher aveva dichiarato in un’intervista che proprio l’abuso di farmaci da parte della moglie sia stato tra i motivi principali della loro separazione, annunciata al mondo lo scorso 18 novembre. Dopo quella data per Demi Moore è iniziata un’escalation tra anoressia e abuso di medicinali e droghe fino al 26 gennaio scorso, quando l’attrice è stata ricoverata d'urgenza per stress con la nota chiamata notturna al 911.

Negli ultimi giorni la situazione non sarebbe migliorata, la Demi Moore si sarebbe isolata quasi completamente da tutti, rimanendo in contatto solo con pochissimi intimi, tra cui appunto, l’ex marito Bruce Willis. E proprio Willis avrebbe cercato di convincerla a cercare
aiuto, ancor prima del collasso di gennaio e prima che la situazione prendesse questa tragica piega ma l'attrice non aveva dato ascolto né a lui né agli altri amici.
Una nube di disperazione, testimoniata anche da un’intervista alla rivista Harper’s Bazaar uscita a febbraio, dove l’attrice racconta la sua infanzia difficile con i genitori alcolizzati da cui è fuggita a 16 anni, e si definisce “non degna di essere amata”.
Demi Moore però, aveva anche dichiarato che nella sua nuova vita da single si definiva una “guerriera” sostenuta da numerosi amici. Una guerriera poco credibile, dato che le foto che continuavano a circolare sul web e sulla carta stampata ne davano un’immagine
completamente diversa da quella cui eravamo abituati a vedere al cinema, esile, sofferta e dimagrita eccessivamente.

[05/02/2012]


Giorgia Pradolin

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here