1.2 C
Venezia
martedì 07 Dicembre 2021

Dedicata a Umberto Da Preda la regata “A remi in Canal Grande”

HomeNotizie Venezia e MestreDedicata a Umberto Da Preda la regata “A remi in Canal Grande”
la notizia dopo la pubblicità

umberto da preda canzoni veneziane

Dedicata alla memoria di Umberto Da Preda, il cantautore veneziano scomparso a gennaio, la quarta edizione della regata mista uomini-donne su pupparini “A remi in Canal Grande”.
La regata, che è in programma per domenica 4 maggio, organizzata dalla associazione benefica Biri Biri, con la partecipazione di campioni e campionesse della Storica accanto ad amatori della voga, partirà alle ore 11 dai Giardini di Castello, e arriverà all’altezza della Pescheria di Rialto, al campiello del Remer, dove si svolgeranno le premiazioni.

Questo il ruolo dei partecipanti:
Bianco, Luca Goatin – Carlotta Rumorato; Canarin, Roberto Fagarazzi – Elena Almansi; Viola, Giuliano Pagan – Debora Scarpa; Celeste, Andrea Zanco – Margherita Favaretto; Rosso, Roberto Garlato- Francesca Proto; Verde, Guglielmo Marzi – Sofia D’Aloia; Arancio, Marino Almansi – Rossana Nardo; Rosa, Federico Busetto – Giovanna Zennaro; giudici di gara Vittorio Orio, Ettore Pagan, presidente della Biri Biri, Marcello Tagliapietra.

La premiazione, che sarà condotta da Francesco Orlandi, e alla quale interverranno l’assessore comunale allo Sport e il presidente della Municipalità di Venezia, sarà accompagnata dalla raccolta di offerte per le attività di beneficenza della Biri Biri e da un rinfresco per tutti.

Il trofeo Umberto Da Preda è offerto dalla Biri Biri in collaborazione con la famiglia Da Preda e i bancali degli stazi gondola; gli sponsor sono Enoteca al Volto, Alilaguna, Grafiche D’Este, Graspo de Ua, Banca Carige Italia di Campiello Selvatico, mentre l’assessorato comunale allo Sport e alla Promozione della Città e la Municipalità di Venezia hanno dato il patrocinio.

Redazione

[30/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...