27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Crollo di Matera, Procura apre un fascicolo: indagine per omicidio colposo

HomeCronacaCrollo di Matera, Procura apre un fascicolo: indagine per omicidio colposo

crollo matera soccorsi vigili fuoco

Verso le 3 di notte l’ultimo recupero, quello del corpo senza vita di Antonella Favale, la donna di 31 anni, morta a Matera nel crollo della palazzina di tre piani a vico Piave.
Gli interventi sono ripresi in mattinata con l’ulteriore rimozione di detriti.

Nicola Oreste, l’uomo di 57 anni, estratto vivo ieri sera a 12 ore dal crollo della palazzina è vivo, ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Madonna delle Grazie in gravi condizioni.

Sara Elia, 37 anni, estratta dalle macerie a circa due ore dal crollo potrebbe essere dimessa nel corso della giornata odierna.

Intanto sono cinquanta le famiglie abitanti nella zona del crollo della palazzina a Matera che hanno trascorso la notte in casa di amici e famigliari: l’ordinanza di sgombero emessa dal Comune riguarda infatti gli edifici dal numero civico 8 al 26 di vico Piave, dove ancora questa mattina si poteva sentire ancora un forte odore di gas.

Per il crollo di Matera indagherà la Procura, che ha aperto un fascicolo di indagine per l’ipotesi di omicidio colposo.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.