COMMENTA QUESTO FATTO
 

sci cortina d'ampezzo

Per un punto Martin perse la cappa, mentre Cortina si è persa la possibilità di ospitare i Mondiali di Sci del 2019, a lei infatti, la Fsi (Federazione Sci Internazionale) ha preferito la Svezia, più precisamente la città di Are.

Il governatore del Veneto, Luca Zaia ne era certo ed è per questo che ne è rimasto abbastanza deluso. ‘’Una bocciatura scandalosa: avevamo il progetto migliore’’ha poi proseguito dicendo ‘’non è stata una catastrofe, abbiamo perso con onore, per un solo punto. Ma doveva andare diversamente: avevamo il progetto più bello e di questo bisogna ringraziare una squadra forte, con tanti ragazzi, che hanno fatto un ottimo lavoro. Ma la politica, anche quella sportiva, va talvolta oltre le logiche della qualità’’.

A scuotere gli animi, probabilmente anche quelli di coloro che dovevano decidere quale delle due città scegliere, sono stati gli scandali politici emersi in questi ultimi giorni. Ma secondo i membri del comitato di promozione (Montezemolo, Malagò, Delrio, Zaia e Tomba), questa è solamente una delle ragioni principali della non vittori, l’altra sarebbe da attribuirsi ‘’ad una forte pressione diplomatica e di interessi consolidati che ha introdotto un indebito elemento di squilibrio’’.

Squilibrio soprattutto se si considera che la Svezia ha già ospitato nel 2007 i Mondiali di Sci e che nel 2015 avrà anche quelli di sci nordico.

I membri della delegazione italiana hanno inoltre asserito che la Federazione ‘’non ha voluto dare a Cortina una prospettiva di crescita ma ha voluto regalare ad Are la possibilità di fare business’’. Anche se poi hanno concluso il discorso facendo i migliori auguri alla città vincitrice.

Redazione

[06/06/2014]

 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here