Copisteria faceva fotocopie di libri universitari, Gfd e Siae tra le copie

315

fotocopie di libri universitari illegali

La Guardia di finanza di Treviso ha scoperto oggi una copisteria in centro città in cui si riproducevano illegalmente fotocopie di libri universitari. Le copie dei testi integrali erano riprodotte con fotocopiatrici professionali e rilegatrici per fascicolarle.

L’operazione, condotta dalle Fiamme gialle della Compagnia di Treviso in collaborazione con la Siae, ha portato al sequestro, al momento, di 300 libri di testo riprodotti, pronti per esser venduti agli studenti dell’Ateneo trevigiano.

Le fotocopie di libri universitari, secondo le accuse, venivano vendute ad un prezzo che poteva oscillare tra i 15 e i 50 euro a seconda della materia e del costo di copertina dell’originale, con un risparmio per lo studente anche superiore al 50% sul libro di testo.

Il titolare della copisteria è stato denunciato per violazione della legge sul diritto d’autore, che prevede la reclusione fino a 4 anni e la multa fino 15.493 euro.

Redazione

[07/05/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here