22.7 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Commando rapisce ragazzo, era uno scherzo ma arrivano i carabinieri armi in pugno

HomeNotizie VenetoCommando rapisce ragazzo, era uno scherzo ma arrivano i carabinieri armi in pugno

carabinieri auto giorno

Uno scherzo degno del film ‘Una notte da leoni’. In programma la festa per l’addio al celibato dell’amico che si deve sposare, All’improvviso un gruppo di persone incappucciate scende da due autovetture e aggredisce il futuro sposo – ignaro di tutto – constringendolo a seguirlo in auto.

Una scena talmente realistica che qualcuno telefona al 112 e allerta i carabinieri del rapimento.

In realtà si trattava di un blitz per scherzo: i 9 giovani vicentini avevano architettato tutto fingendo di sequestrare l’amico per portarlo, in realtà, all’addio al celibato organizzato a sua insaputa.

Ma con un allarme rapimento i carabinieri non scherzano affatto, così i militari hanno fatto partire il dispositivo conseguente in questi casi: posti di blocco sulle strade, tutte le pattuglie sul territorio allertate, in campo anche gli specialisti in sequestri del nucleo investigativo.

Poco dopo una delle auto ricercate è stata intercettata al casello di Thiene della A31 Valdastico. I carabinieri, armi in pugno e con tutte le precauzioni del caso, hanno imposto l’alt.

Inutile dire che i componenti del presunto commando ed il ‘rapito’ se la sono fatta sotto. Poi, portati in caserma a Vicenza hanno spiegato che si era trattato solo di uno scherzo, che il fine era solo quello di portare il futuro sposo ad un addio al celibato a sorpresa, visto che non ne era a conoscenza nemmeno lui.

Ora però i bontemponi rischiano una denuncia per procurato allarme.

Redazione

[23/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.