venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

COME UN VIDEOGAME | L'omicidio di Mirco Sacher nel racconto delle ragazzine di Udine

HomeNORDCOME UN VIDEOGAME | L'omicidio di Mirco Sacher nel racconto delle ragazzine di Udine

UDINE | Altri particolari sconcertanti emergono sull'omicidio di Mirco Sacher, pensionato di Udine, da parte delle due ragazze di 15 anni che si sono attribuite il delitto: Come in un videogame, come in Grand theft auto – il celeberrimo Gta – , dove il protagonista compie omicidi, rapine, crimini vari, dicono le ragazze. Il riferimento al videogame appare più di una volta nel racconto delle due quindicenni: “Ci siamo sentite l'eroe del Gta”». Lo hanno confermato Sonny e Walter, 21 e 18 anni, i due ragazzi di Pordenone che hanno incontrato le due studentesse di Udine nella folle fuga nella notte di domenica, dopo il delitto del 67enne Mirco Sacher.
«Le abbiamo viste alla stazione di Mestre, sembravano piccole, fragili, calme. Erano senza soldi. Al capotreno abbiamo detto che erano scappate di casa e che noi eravamo andati a prenderle. Così non hanno pagato il biglietto». Poi, sul treno, le prime confidenze. «Raccontavano di essere andate a prendere dei superalcolici con un uomo anziano e che lui aveva chiesto di appartarsi e dicevano tranquillamente di averlo ucciso. Avevano messo in moto la sua macchina attaccando i fili dell'accensione ed erano fuggite a 150 all'ora in autostrada» il racconto shock dell'accaduto da parte di uno dei due ragazzi di Pordenone.
«Era un racconto confuso e strano, al punto che volevamo andare a Udine a vedere se davvero c'era il cadavere — hanno detto a Tv7 Triveneta —. Ma arrivati a casa, a Pordenone, me l'hanno confermato i miei genitori e allora abbiamo convinto le ragazze, che erano rimaste con noi, a presentarsi dai carabinieri». Particolare non trascurabile: nelle loro confidenze le studentesse non avrebbero mai parlato di un tentativo di violenza da parte dell'uomo.

Le due quindicenni sono attualmente all'interno di una casa protetta del capoluogo giuliano, mentre l'autopsia non ha ancora chiarito completamente il meccanismo del decesso di Mirco Sacher avvenuto come in un videogame.

mario nascimbeni
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[11/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...