17.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

Cittadella della Giustizia: ultimato il 1° lotto dei lavori

HomeNotizie Venezia e MestreCittadella della Giustizia: ultimato il 1° lotto dei lavori

orsoni toppan rinaldi cittadella giustizia tribunale penale

A partire da febbraio del prossimo anno tutte le sedi della sezione penale del Tribunale di Venezia (attualmente dislocate in Viale San Marco a Mestre, a Rialto in centro storico e – per quanto riguarda quelle distaccate – a Dolo, Chioggia e San Donà di Piave) e quella del secondo grado di giudizio della Sezione Lavoro verranno progressivamente trasferite alla “Cittadella della Giustizia” di Piazzale Roma.

La notizia è stata ufficializzata oggi da Giorgio orsoni, sindaco di Venezia, che ha presentato ai presidenti del Tribunale di Venezia, Arturo Toppan, e della Corte d’Appello, Antonino Mazzeo Rinaldi, gli edifici realizzati dal Comune, in fase di ultimazione, che costituiranno il polo veneziano della giustizia.

“E’ una struttura – ha dichiarato il sindaco, nel corso del sopralluogo, a cui ha partecipato anche l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni – realizzata prestando grande attenzione alle necessità degli operatori e degli utenti della giustizia, con ottime finiture. Complessivamente il primo lotto dei lavori, che comprende due edifici di nuova costruzione e quattro di recupero, mette ora a disposizione oltre ventimila metri quadrati: ritengo che si tratti di un significativo salto in avanti, uno spazio congruo che permetterà agli uffici di lavorare meglio. Un risultato importante che la città attendeva da diversi anni”.

Orsoni ha appunto ricordato che il progetto – che è costato 60 milioni di euro ed è stato seguito dalla Direzione comunale ai Lavori pubblici – ha subito delle rivisitazioni nel tempo, non solo per motivazioni di ordine economico, ma anche per le modifiche che il legislatore ha introdotto sugli uffici giudiziari.

“L’obiettivo finale – ha chiarito poi il sindaco – sarà quello di riunire nella Cittadella tutto il primo grado di giudizio, penale e civile”. Infatti, anche la Sezione civile – che per il momento rimarrà a Rialto – sarà trasferita a Piazzale Roma, una volta realizzato il secondo lotto dei lavori, per il quale l’Assessorato comunale ai Lavori pubblici pubblicherà un bando di “project-financing” (per 20 milioni di euro), all’inizio del prossimo anno. “Per quanto riguarda il secondo grado di giudizio – ha aggiunto Orsoni rivolgendosi al presidente della Corte d’Appello – sono sicuro che troveremo assieme la migliore soluzione possibile.”

Il sindaco ha infine rimarcato il grande impegno di tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione delle nuove sedi e agli operatori della logistica del trasferimento, che hanno cercato di ridurre al minimo gli sprechi nella fase di allestimento e trasloco degli uffici. Per quanto riguarda gli arredi, in particolare, è previsto un risparmio di un milione e mezzo di euro, dato che solo una minima parte – destinata alle aule giudiziarie – verrà acquistata ex novo, mentre per il resto saranno recuperati quelli delle sedi non più utilizzate.

Redazione

[05/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor