domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

CAVANI LASCIA NAPOLI, ADDIO SICURO | Edinson avrebbe deciso. Ecco le scelte

HomeCalcioCAVANI LASCIA NAPOLI, ADDIO SICURO | Edinson avrebbe deciso. Ecco le scelte

NOTIZIE CALCIO | Come tutte le belle storie. Prima o dopo finiscono. Edinson Cavani ha fatto sognare Napoli e il Napoli per lunghi mesi, poi però, il sogno finisce e bisogna fare i conti con la realtà : Edinson Cavani è il talento più grande del campionato italiano, ma il campionato italiano non è quello che può assicurare gli emolumenti migliori ai migliori giocatori.
Tutto ruota attorno al denaro, e il Matador del Napoli ha una clausola di partenza di 63 milioni di euro e un ingaggio che per la prossima stagione supera i cinque milioni netti. Ci sono squadre che possono spenderli? Si, quindi divenata un affare per tutti.
Cavani è in partenza, ha deciso. Via da Napoli, seppure a malincuore. Il nostro calcio non è più un punto di riferimento, né economico, né tecnico. I top playernon fanno per noi. Servono intuito, amore e fantasia per costruire squadre all'altezza.
Cavani non avrebbe ancora pubblicamente sciolto le riserve soltanto perché con il Napoli è impegnato a conquistare il secondo posto che garantirebbe l'accesso diretto alla prossima Champions League. Qualunque mossa di mercato, in un momento cruciale della stagione, rovinerebbe l'ambiente. Così i manager lavorano nell'ombra per cercare la soluzione migliore.

Al momento Cavani è la prima scelta di Roberto Mancini e del Manchester City. I Citizens dello sceicco Mansour sono pronti a pagare la clausola di rescissione e hanno inoltrato al centravanti uruguaiano una proposta da 8,5 milioni di euro all'anno sino al 2018.

A Cavani piacerebbe però di più una maglia Real, una maglia Madrid. Florentino Perez, presidente degli spagnoli, si è mosso per primo, però non intende spendere per intero la cifra della clausola. Fatti due conti l'investimento complessivo per Cavani è una montagna di soldi: 63 milioni per liberarlo dal Napoli, 65 circa (lordi) per l'ingaggio spalmato in quattro anni. Perciò a Madrid propongono uno scambio: il francese Benzema più un conguaglio tra i 20 e i 30 milioni. Ma De Laurentiis ne fa una questione di principio: chi vuole Cavani deve pagare la clausola (per altro in un'unica soluzione) perché il giocatore non è in vendita.

Nella storia di Cavani si inserisce il terzo incomodo: il Paris Saint Germain. Si era parlato di un accordo tra Cavani e gli sceicchi più spendaccioni d'Europa. Ma Leonardo, l'uomo mercato dei parigini, ha provveduto a smentire l'interesse per il Matador. «Ibra e Lavezzi resteranno al cento per cento al Psg e non siamo interessati a Cavani». Allora? allora potrebbe esserci un ritorno di fiamma del Bayern Monaco, anche se ha quasi chiuso con Lewandowski.

Napoli e i napoletani sanno tutto di queste manovre, solo che bisogna aspettare. In silenzio e con apprensione, anche perchè sono sicuri che alla partenza di Cavani seguirebbe l'arrivo di un altro grandissimo centravanti.

Roberto Dal Maschio
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[25/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

“Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Lettere

In risposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai soli veneziani, specialmente quelli di adesso che non l’hanno davvero fondata. Tanto sbraitano contro il turismo /petrolio della città, ma in fondo cos’altro...

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".