Maltempo, la presidente Zaccariotto lancia un appello al Governatore Zaia

ultimo aggiornamento: 10/02/2014 ore 06:05

87

presidente zaccariotto inaugura nuova ala liceo foscarini

Ho appreso dell’incontro del Governatore Zaia con il governo per ottenere i giusti rimborsi per i danni straordinari subiti dalla nostra regione, dalla nostra gente. Mi permetto una considerazione, e faccio una proposta. La considerazione è che non possiamo andare con il cappello in mano ad elemosinare risorse da uno Stato, da un Governo che non ne ha più – l’ha dichiarato Letta, da un’Italia sull’orlo della bancarotta e della crisi di governo, sempre più fragile e in balia di eventi, anche quelli di una natura sempre più matrigna.

Siamo il Veneto, siamo una regione di 5 milioni di abitanti che versa nelle casse centrali oltre 20 miliardi di tasse in più di quelle che riceve indietro dallo Stato. E dunque la proposta è di trattenere un miliardo di euro subito per dare una risposta immediata e concreta a quanti sono stati messi in ginocchio da questa ennesima catastrofe climatica. Queste risorse vanno date ai comuni che spendono milioni di euro per rimuovere le tonnellate di rifiuti spiaggiati e ricostruire spiagge sempre più erose, alle imprese agricole che hanno stalle e campi sommersi, e raccolti distrutti; vanno date agli albergatori e alle famiglie che in un attimo hanno perso la casa e il lavoro, e restituite alle nostre montagne. Un miliardo di euro subito, che non va trovato tra le pieghe di un bilancio in difficoltà, perché ci sono già, sono il risultato del nostro lavoro, e in questo momento ci appartengono e ci spettano.

Ed è importante che Zaia faccia sottoscrivere questa proposta da tutti i parlamentari veneti, di tutte le appartenenze partitiche e ideologie politiche. Parlamentari che rappresentano a Roma gli interessi dei cittadini, del Veneto, del territorio veneziano. Che facciano pesare insieme alla Regione Veneto il loro ruolo, il loro numero e la loro presenza. E’ solo facendo squadra che si porta a casa un risultato, che si dimostra la forza di una regione, al pari di altre, come sanno ben fare la Sicilia, il Friuli, il Trentino Alto Adige.

Governatore, fai che i nostri parlamentari si prendano la responsabilità di garantire alla nostra gente di portare a casa un risultato, è per questo che si trovano lì, per difendere e rappresentare gli interessi di tutti. Luca! ti dico che è il momento di mostrare un territorio unito, forte anche nelle sciagure. Le divisioni sono all’interno dei partiti, ma alla gente non interessano, mentre i problemi restano gli stessi.

Noi amministratori locali ci siamo, ci mettiamo la faccia tutti i giorni. Da me vengono i cittadini, gli agricoltori, le famiglie che sono state colpite due volte: non solo dalla crisi economica ma anche dalle continue catastrofi climatiche, dal ripetersi ormai a distanze sempre più ravvicinate di fenomeni climatici distruttivi. E poi lavoriamo per riaggiustare il territorio, per ricalibrare e rafforzare gli argini, pulire i fiumi, rimboscare, un piano per rilanciare e potenziare un sistema consortile di bonifica che possa lavorare a pieno ritmo e rimetta in sicurezza il territorio. Luca, non sei solo, ascoltaci, chiamaci.

Francesca Zaccariotto
Presidente Provincia di Venezia

[07/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here