Calcioscommesse, chieste pene: radiazione per Signori

ultimo aggiornamento: 02/08/2011 ore 22:06

75

Si parla di calcioscommesse, l'ultimo scandalo. L'inchiesta, ormai nota, si chiamava “Last Bet” (L'ultima scommessa) ed ha visto implicate una serie di persone, appartenenti al mondo del calcio e non, coinvolte in un giro dedito alla manipolazione dei risultati sportivi per centrare scommesse sicure. Ieri il Procuratore federale Stefano Palazzi ha pronunciato le sue richieste.


Calcioscommesse, le richieste del procuratore Palazzi:


Cinque anni di squalifica piu' radiazione Giuseppe Signori, ora tesserato come tecnico.

Per l'Atalanta chiesti 7 punti di penalizzazione da scontare nel campionato 2011-12.

Chiesti 3 anni e 6 mesi di squalifica per il calciatore dell'Atalanta Cristiano Doni.


Tre anni di squalifica sono stati richiesti per l'altro giocatore dell'Atalanta Thomas Manfredini.

Il Chievo patteggia: 80 mila euro la sanzione per chiudere il procedimento a suo carico. Il ruolo del Chievo è solo quello di responsabilità  oggettiva per non aver saputo evitare l'attività  di scommesse del suo tesserato Stefano Bettarini.

Patteggiamento anche per Vittorio Micolucci (Ascoli) accusato per associazione, illecito, scommesse e omessa denuncia. 14 mesi per lui.

Respinte le istanze di patteggiamento richieste da Claudio Furlan (Portogruaro) e Federico Zaccanti (Virtus Entella).

[04 agosto 2011]

pp

notizie correlate precedenti


Serie A, forse esclusa Atalanta per la vicenda calcioscommesse
Sono circa mille le pagine notificate a tutti i tesserati deferiti. Per undici persone l'accusa è molto sera, si parla di “associazione finalizzata a commissione di illeciti”. Ci sono anche Massimo Erodiani, tabaccaio abruzzese, Marco Paoloni, portiere, Beppe Signori ex azzurro e ancora tesserato come allenatore, il direttore sportivo del Ravenna Buffone e Sommese e Micolucci dell'Ascoli.
L'indagine del procuratore capo è spietata: questo gruppo di persone si era associato per “alterare il risultato delle gare”. Il fine era ottenere guadagni scommettendo e poteva prevedere compensi in denaro verso chi aiutava l'illecito.
Paoloni ed Erodiani sono accusati di aver manomesso 10 partite l'uno e 12 partite l'altro (anche se si sospetta che siano molte di più).
La Lega Calcio comunque va avanti e oggi a Milano varerà  il “calendario”. Sarà  presente e rappresentata anche l' Atalanta, sulla quale pesa però una spada di Damocle: il processo davanti alla corte Disciplinare inizierà  il 3 agosto e vede coinvolto, assieme a Beppe Signori, Stefano Bettarini ed altri, anche Cristiano Doni.
[27 luglio 2011]
Dante C.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here