20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Calciomercato, l’inutile speranza di scovare il nuovo Guardiola in Italia. Di Mattia Cagalli

HomeCalcio,facciamo il punto. Di Mattia CagalliCalciomercato, l'inutile speranza di scovare il nuovo Guardiola in Italia. Di Mattia Cagalli

calciomercato pippo inzaghi allenatore milan

Campionato finito, ci si tuffa a capofitto nel calciomercato in attesa di colpi più o meno esplosivi. Chi sarà la regina del mercato è ancora presto per capirlo ma certamente chi parte con una mossa folle (almeno sulla carta), è il Milan.

Non sono bastati 35 punti a Seedorf per guadagnarsi la panchina anche per il prossimo anno; in un summit serale, la dirigenza rossonera si è riunita per decidere il suo futuro e quello della squadra.

Un futuro che si chiamerà quasi sicuramente Filippo Inzaghi. Come se l’esperienza di un solo anno nelle giovanili rossonere, possa veramente servire per far conquistare una posizione Champions nella prossima stagione.

Sinceramente questa spasmodica ricerca al nuovo Guardiola dei club italiani, sta cominciando a rasentare il ridicolo.

Di Guardiola c’è n’è uno solo e nemmeno lui senza Messi, Xavi e Iniesta è riuscito a vincere in Europa.

Dove è finita la meritocrazia e la promozione di allenatori che hanno fatto la gavetta? Sembra che per i presidenti sia diventata una questione fuori moda.

Anche se per quanto riguarda Galliani e Co. la questione è puramente economica; devono sorbirsi il contratto dell’olandese (che aveva due anni di contratto), e trovarne un altro economico. Scegliere qualcuno già in casa è quella migliore.

Per capire cosa significhi diventare un grande allenatore, facendo la gavetta, basta guardare cosa è accaduto nella finale di Champions League.

L’ha vinta (anche con un po’ di fortuna) il miglior allenatore del mondo, che è italiano. Carlo Ancellotti è riuscito in una impresa che negli ultimi dodici anni era diventata l’incubo delle Merengues.

Come diceva Napoleone “Meglio avere un generale fortunato che uno bravo” e nel calcio questa affermazione è quanto mai vera.

Per arrivare a questi risultati però, Ancellotti è partito come secondo di Arrigo Sacchi nella Nazionale, per la Reggiana in serie B e per il Parma.

Solo dopo ha raggiunto i grandi palcoscenici di Juventus, Milan e Chelsea e solo nei bianconeri è stato considerato un “eterno secondo” ma sulla dirigenza Juventina molto spesso è meglio stendere un velo pietoso.

Per un attimo era circolato il nome dello stesso Ancellotti come nuovo allenatore del Milan ma era sicuramente un sogno e non una reale possibilità.

Per ora le manovre del calciomercato sono per tutte le squadre in una fase embrionale, grande attesa c’è per il mondiale e per il comportamento di alcuni giocatori alla competizione. Con la speranza magari di scovare qualche talento semisconosciuto.

Oramai però nel calcio moderno, se un giocatore ha raggiunto la nazionale, anche quella più debole, significa che gioca in un club di medio livello europeo.

Se si vuole scovare il fenomeno, bisogna battere i campi giovanili e i direttori sportivi dovrebbero tornare a frequentarli. Non basarsi sulle immagini di qualche partita su un dvd.

Mattia Cagalli

[28/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.