29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Brunetta al sindaco di Venezia: “Che brutta figura, Orsoni”

HomeNotizie Venezia e MestreBrunetta al sindaco di Venezia: "Che brutta figura, Orsoni"

brunetta forza italia

Renato Brunetta, di Forza Italia, ha parlato oggi in termini fortemente critici riguardo la situazione di Venezia.

“Una gran brutta figura: prima l’annuncio, di per se’ scandaloso, di un articolo del ‘milleproroghe’ denominato ‘Salva Venezia’, con il sindaco in pompa magna che si affretta a
dichiarare che non si tratta di un aiuto a Venezia. Poi la doccia fredda del non inserimento di questo articolo nel decreto di fine anno. Orsoni che allora minaccia le
dimissioni (forse era proprio il caso che le desse) e subito la dichiarazione del premier Letta che promette un decreto ad ‘hoc’ entro gennaio” accusa Brunetta.

Si è poi verificato – prosegue l’esponente di FI – l’intervento del Capo dello Stato “che bacchetta il governo sulla decretazione d’urgenza. Effettivamente in molti ci chiediamo cosa c’entra con un decreto del governo (e quindi un provvedimento urgente) il fatto che si vogliono togliere le sanzioni previste dal non rispetto del patto di stabilità per il Comune di Venezia”.

Si sarebbe trattato di un ‘aiuto di Stato’ promesso dagli ‘amici’ del Sindaco per Brunetta: “finalmente il Capo dello Stato ha avuto la decenza di far togliere questo provvedimento dal ‘milleproroghe’, ora vediamo se manterrà questa linea anche nel prossimo futuro o se si tratta della solita pantomima di facciata. Ed infatti il Sindaco si è affrettato a scrivere proprio al Capo dello Stato per un incontro urgente per spiegargli, dice lui, la situazione di Venezia”.

“Certo non sarà facile spiegare – secondo l’ex ministro – più di vent’anni di governi di sinistra che hanno depauperato tutto il patrimonio mobiliare e immobiliare del Comune di Venezia, non sarà facile spiegare come negli ultimi anni il sindaco e la sua giunta, con la collaborazione di tutta la maggioranza, siano riusciti con operazioni di ‘svendita di fine anno’ a rispettare il patto di stabilità (una per tutte la vendita delle azioni
Save), non sarà facile spiegare perchè il sindaco del Comune di Venezia non abbia ancora preso coscienza che gli anni delle ‘vacche grasse’ sono finiti da tempo e che non si può continuare a spendere oltre le proprie possibilità”.

Forza Italia si aspetta ora “serietà e rispetto del Governo e del Capo dello Stato. Serietà per la decretazione d’urgenza (si faccia un bel disegno di legge da mettere all’esame del Parlamento e in quella sede ci si confronti se Venezia ha bisogno o meno di questo salvataggio); rispetto per tutti quei Comuni italiani che cercano di attenersi al patto di stabilità con le proprie forze e che non hanno gli “amichetti” al Governo pronti a dargli una mano”.

“Se non sarà così – conclude Brunetta – vorrà dire che siamo alle solite: chi ha buone
entrature va avanti, e tutti gli altri si arrangino”.

Redazione

[11/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Una delle poche volte che sono d’accordo con Brunetta ,in particolare sugli sperperi ….. di certi assessori Flop megalogami ,abituati a sperperare i soldi di noi cittadini contro il generale unanime consenso, in scelte economicamente scellerate

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.