20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Borseggiatori a Venezia, sgominata una banda

HomeNotizie Venezia e MestreBorseggiatori a Venezia, sgominata una banda

scippo per strada borsetta donna

Arriva l’estate con le sue orde di turisti a Venezia, ma con loro si rifanno vive ancora una volta le bande di borseggiatori.

I carabinieri, qualche giorno fa, hanno notato dei movimenti sospetti di tre donne nella zona dell’imbarcadero della linea 2 della Stazione di Venezia. I militari si sono subito organizzati osservandole e seguendole senza farsi notare. Dopo qualche minuto gli agenti hanno capito che le tre donne parevano interessate ai movimenti di un gruppo di turisti che si stava approcciando a prendere il vaporetto.

Immediato il blocco dei carabinieri in borghese che, dopo alcune verifiche, hanno constatato che le tre donne avevano precedenti per furto aggravato e, in particolare, erano esperte di borseggio.

Portato in caserma a San Zaccaria, è emerso che una delle tre, negli anni, aveva dato nominativi differenti per tentare di sfuggire alla giustizia. I carabinieri, però, sono riusciti a risalire alla sua vera identità, scoprendo che sulla donna pendeva un ordine di carcerazione.

Mentre la 28enne di origine croata veniva accompagnata nella Casa Circondariale della Giudecca, le altre sono state denunciate per tentato furto in concorso. Questo perché hanno tentato più volte di derubare ignare persone, senza mai però portare a termine il compito.

I carabinieri, qualche giorno prima, avevano denunciato altre due donne, di origine rom, per inosservanza del foglio di via obbligatorio. Anche su di loro pendevano precedenti per furto aggravato, sempre con particolare attenzione al borseggio.

Solo da gennaio le persone arrestate dalle forze dell’ordine a Venezia per borseggio sono state 11 mentre quelle solamente denunciate superano la ventina.

Redazione

[20/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.