Bevono tisana con stramonio, gravi tre amici

151

stramonio giovani avvelenati padova

Volevano provare lo sballo di bere una semplice tisana “alle erbe”, ma che erbe. Così tre amici della provincia di Treviso (Pianzano di Godega Sant’Urbano), domenica mattina all’alba hanno iniziato a sentirsi male.

L’infuso a base di stramonio (Datura stramonium), la comunemente nota “erba del diavolo o delle streghe” è stato assunto dai tre, rispettivamente di 19, 20 e 23 anni, mentre questi si trovavano a casa di un’amica ed approfittando dell’assenza dei genitori di lei, hanno pensato di festeggiare in quel modo.

Subito dopo aver ingerito la sostanza, i ragazzi hanno cominciato a sentirsi euforici e di seguito sono sopraggiunte le crisi comvulsive. La ragazza e padrona di casa ha immediatamente chiamato il 118 e con l’ambulanza è arrivata anche la Polizia.

I tre sono stati portati negli ospedali di Conegliano e Treviso, uno di loro in particolare, a causa dell’allucinogeno è stato ricoverato in condizioni gravi nel reparto rianimazione del Ca’Foncello.

La disavventura si è fortunatamente conclusa bene, tutti e tre infatti sono stati dichiarati fuori pericolo nel pomeriggio di ieri.
Gli inquirenti invece, stanno ancora indagando sull’accaduto.

La pianta, che solitamente cresce in pianura e nelle zone montane, potrebbe essere stata raccolta direttamente dai giovani, essa è comunque un potente allucinogeno, velenosa e l’assunzione può portare alla paralisi della muscolatura respiratoria.

Alice Bianco

[07/10/2013]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here