venerdì 21 Gennaio 2022
-0.4 C
Venezia

BERLUSCONI RITROVA IL MILAN | Pettina la squadra e fa la formazione

HomeCalcioBERLUSCONI RITROVA IL MILAN | Pettina la squadra e fa la formazione

CALCIO | Berlusconi ritrova il calcio, e ritrova il Milan. Non proprio dove lo aveva lasciato per concentrarsi sulla politica ma proprio per questo sono necessari i suoi interventi che lasciano il segno sull'ambiente. Berlusconi al Milan offre il meglio di se': oratore, moderatore, motivatore e imbonitore. Convince De Jong a rinunciare agli orecchini, Boateng a cambiare capigliatura, El Shaarawy (ad abbassare la cresta (in senso letterale).
Berlusconi a Mexes ha eliminato la treccina sulla nuca: la ricostruzione, il rinnovato impegno dipende anche dall'immagine, come il Cavaliere ben sa.
A livello tattico poi non ne parliamo, il presidente è riuscito addirittura dove Allegri no: Boateng ha accettato di giocare a destra nel Milan, mentre Robinho è stato persuasoa restare.
Si riparte, e si ricomincia da Allegri, dice Berlusconi: «Abbiamo la possibilità  di fare meglio e si ricomincia da Allegri. Se lui è ancora qui è perché ha la mia fiducia. Il Milan ha una sua tradizione: in 26 anni solo due volte abbiamo cambiato allenatore in corsa (Tabarez e Terim, cui poi, in realtà , si aggiunse Zaccheroni, ndr). Siamo persone serie. Allegri è un bravo ragazzo, ci ha fatto vincere uno scudetto e per poco non ne vinceva un secondo, ma nel calcio capitano cose inaspettate».

Per queste effusioni verbali, Allegri deve dare però qualcosa in cambio, e cioè la guida tecnica del Milan (ma chi può dire che sia un male?): «La difesa a tre non la voglio più vedere. L'abbiamo utilizzata soltanto una volta (con Zaccheroni, ndr) ma abbiamo vinto lo scudetto perché nelle ultime partite l'avevamo cambiata. Poi dirò all'allenatore di schierare Montolivo in mezzo al campo perché mi ricorda Pirlo. Così in molti insinueranno che voglio fare la formazione ma un rapporto dialettico tra presidente e tecnico è necessario, ho sempre fatto così».

Berlusconi è tornato, il Milan forse oggi. A Napoli.

Paolo P.
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[17/11/2012]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...