20.9 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

Berlusconi: entro mercoledi si saprà  se cade il governo

HomeNotizie NazionaliBerlusconi: entro mercoledi si saprà  se cade il governo

«Ormai è chiaro, e lo è fin dal primo momento: nessuno ha alcuna intenzione di venirmi incontro. Nessuno. Non Napolitano, che non ha mosso un dito per me dopo avermi promesso che non sarei finito in questa situazione. Non Enrico Letta, non il Pd, che non fa altro che attaccarmi. Ma come si fa a governare con gente del genere? Quello che stiamo vivendo non è il mio dramma, ma è il dramma della democrazia. Ed è inutile aspettare, traccheggiare, non c’è spiraglio, non esiste. Nemmeno la grazia mi servirebbe, e io comunque non ho intenzione di chiedere proprio niente. Non credo più a nessuno di loro, inutile aspettare. E lo spiegherò agli italiani, parlerò in tivù, devono tutti sapere quale crimine si sta perpetrando nei miei confronti».
Parole dure, quelle di Berlusconi ieri, da persona amareggiata carica di livore che ha deciso di smettere di cercare di andare d'accordo con chi non lo vuole. E preparatorie, perchè mercoledì ci si troverà  davanti alvero e proprio bivio storico del governo: in Consiglio dei ministri si discuterà  di Imu sul quale Berlusconi non vuole «più alcun rinvio».
Il suo partito, come noto, è diviso. Da una parte Schifani, Lupi, Cicchitto, Quagliariello, che insistono a mediare, perchè un filo esiste.
Dall'altra Verdini («Tu hai avuto responsabilità  presidente, fin dal sì al governo Monti, e loro ti hanno ricompensato con questa condanna. Le elezioni sono possibili, perché i grillini vogliono votare col Porcellum e non sosterranno un Letta bis»), Santanchè, Alfano.
Al momento le richieste del Pdl appaiono inaccettabili per Pd, premier e Quirinale, ma una conclusione del tipo «se non ci darete retta cade il governo» messa nero su bianco non c’è.
Per questo i prossimi tre giorni saranno decisivi.

Paolo Pradolin
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[25/08/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor