Bancomat e carte clonate, colpita stazione di Santa Lucia a Venezia

ultimo aggiornamento: 06/03/2014 ore 12:45

216

stazione_venezia

Anche le macchinette per i biglietti automatici della stazione di Venezia, vittima delle clonazioni di carta di credito e bancomat.

Grazie ad una segnalazione degli utenti, la Polizia Ferroviaria ha potuto bloccare l’uso dell’emettitrice, trovando così il cosiddetto ‘skimmer’, lo strumento per clonare le carte.


Il marchingegno riesce a leggere i dati digitati nel momento in cui inseriamo la nostra carta e allo stesso tempo è composta da una piccolissima telecamera, che registra il momento della digitalizzazione del numero pin.

In questa maniera i malviventi riescono, facilmente, ad accedere ai dati personali della persona, con tanto di coordinate bancarie da poter usufruire a loro piacimento.

Secondo quanto emerso dalle indagini, lo ‘skimmer’ potrebbe essere stato posto sabato verso mezzanotte e sia rimasto lì fino alle 15.30 di domenica, quando gli agenti lo hanno scoperto.


Questa è la prima volta che un episodio del genere capita nella stazione di Santa Lucia.

Sara P.

[06/03/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here