20.4 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

Balotelli via dal Milan? Indiscrezione sempre più forte, ma si arriverà così ai Mondiali

HomeCalcioBalotelli via dal Milan? Indiscrezione sempre più forte, ma si arriverà così ai Mondiali

balotelli litiga

Balotelli finisce il 2013 con dubbi, polemiche, chiarimenti e smentite. Non è una situazione nuova, ma nessuno poteva prevedere un polverone sulla sua eventuale cessione a fine 2013.

Il Milan smentisce: Mario Balotelli (salvo rivoluzioni ora non ipotizzabili) non andrà via dal Milan a gennaio. Questo dice il comunicato ufficiale della società, dai toni (e dagli aggettivi) che non lasciano molto spazio al dubbio: «AC Milan smentisce assolutamente e con forza le dichiarazioni che sarebbero state attribuite al presidente del Milan circa una impensabile collocazione di Mario Balotelli sul mercato. Mario Balotelli è e resta un giocatore del Milan».

Le ‘voci’ dicevano che il presidente del Milan, deciso a riprendere in prima persona le redini della società visto l’andamento, non ritenesse il suo rendimento all’altezza.
L’indiscrezione era del Secolo XIX e riferiva di uno sfogo, ad alcuni esponenti di Forza Italia, di Silvio Berlusconi, deciso a disfarsi al più presto del bomber mai del tutto apprezzato.

La valutazione non è nuova, un anno fa (era il 3 gennaio), la famosa frase presidenziale sulla «mela marcia che potrebbe infettare tutto lo spogliatoio» (frase in un secondo momento smentita nella lettera, ma che insomma rendeva la sostanza).

Balotelli lascia il Milan, perchè non piace al presidente per questioni comportamentali e di immagine, dice una corrente.
SuperMario non è in vendita, dice Adriano Galliani che ha per sicurezza sentito il presidente prima di dettare il comunicato ufficiale comparso sul sito.

Quindi?

Quindi Mario potrebbe restare al suo posto (anche per non indebolire ulteriormente una squadra già compromessa nei risultati) per vedere se diventa Super al Mondiale e quindi avere una valutazione più alta sul mercato, per poterlo vendere e cercare di acquistare un attaccante che piace davvero a Berlusconi, magari Dzeko prima della stagione prossima.

Balotelli non va via dal Milan ora, perchè servono i suoi gol (6 in campionato e 3 in Champions) e si spera che arrivino i miglioramenti sul piano caratteriale: le ammonizioni continuano a fioccare (nell’anno solare ne ha collezionate 17, in questa stagione 8, più un’espulsione, per un totale di 4 giornate di squalifica), così come l’abitudine di lasciarsi cadere con troppa facilità.

Roberto Dal Maschio

[29/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor