Bacino San Marco, i vaporetti approderanno in retromarcia e le gondole saranno separate

ultimo aggiornamento: 16/04/2014 ore 10:17

190

vaporetto actv pilota litiga con gondoliere a venezia

Quindicesimo punto in vigore da ieri per la regolamentazione del traffico acqueo a Venezia.

In questo caso ad essere al centro della nuova ordinanza sono le gondole che transitano per San Marco e che impone ai gondolieri che si trovano nello stazio ‘Danieli’, di dividere gli imbarchi dei passeggeri tra rio del Vin e il pontile che si trova davanti alle Prigioni.

Per quelli che invece fanno il loro lavoro al ‘Molo’ , non sarà più possibile transitare liberamente in rio del Vin. Possono, infatti, passarvi solo il 30% dei servizi giornalieri.

In questo protocollo, firmato il 10 aprile da Actv, Comune, Alilaguna e gondolieri, si impone anche ai vaporetti di approdare a San Zaccaria in retromarcia.

A questo si aggiunge che l’amministrazione, aiutati dai vigili della Capitaneria di porto, dovrà controllare i limiti di velocità in bacino San Marco.

In più si vorrebbe ridurre la velocità dei mezzi da 7 a 5 km/h nella zona d’acqua davanti alla Piazza. Questo 15esimo punto, infatti, è studiato appositamente per la sicurezza del bacino di San Marco.

Alice Bianco

[16/04/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here