20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Autonomia in Veneto, i sindaci danno vita al Manifesto dei Comuni veneti

HomeNotizie VenetoAutonomia in Veneto, i sindaci danno vita al Manifesto dei Comuni veneti

manifesto sindaci dei Comuni veneti

Sindaci di Treviso, Venezia, Padova, Vicenza, Belluno e Rovigo uniti, su fronte comune, per chiedere un trattamento sul territorio delle imposte riguardanti la casa (Imu e Tasi) ed una regionalizzazione del fondo perequativo ripartito tra i comuni in difficoltà (strumento che serve a garantire che dappertutto, a prescindere dalla capacità di ricavare risorse fiscali dal proprio territorio, siano rispettati gli stessi standard nella prestazione di determinati servizi).

Piena autonomia finanziaria è ciò che chiedono dunque i primi cittadini delle province venete, che ieri mattina si sono riuniti a Treviso, chiamati a gran raccolta dal sindaco Giovanni Manildo. Risultato della riunione, la costituzione del Manifesto dei Comuni veneti.

In coro unanime, i sindaci hanno spiegato così la creazione di questo Manifesto: ‘’È una dichiarazione di emancipazione e responsabilità. Vogliamo rendere più razionale la fiscalità dei comuni, semplificando i processi di autonomia. Diamo così il nostro contributo alle riforme dello Stato. Il Veneto a tutti i requisiti per essere territorio pilota di questo spirito propositivo’’.

Il sindaco Giorgio Orsoni, ha dichiarato: ‘’Chiedere che l’Imu vada totalmente ai Comuni, è una battaglia che ci vede uniti per una più chiara e razionale fiscalità anche attraverso una maggiore responsabilità delle Amministrazioni nella gestione delle proprie entrate’’.

La proposta verrà presentata a Roma dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Veneto ed i primi cittadini chiedono l’appoggio soprattutto ai parlamentari e sottosegretari veneti.

Redazione

[01/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.