6 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Attività illecita di pesca bloccata dalla Polizia Provinciale, il pescatore aggredisce gli agenti

HomeNotizie Venezia e MestreAttività illecita di pesca bloccata dalla Polizia Provinciale, il pescatore aggredisce gli agenti
la notizia dopo la pubblicità

polizia provinciale venezia barca

Un’operazione della polizia provinciale ha sventato un’ attività illecita di pesca di molluschi bivalvi “Vongole Veraci” in area vietata.

I due agenti provinciali in servizio lagunare con l’imbarcazione del Corpo sono riusciti a fermare un uomo di Chioggia, che stava pescando molluschi bivalvi “Vongole Veraci”, detenendone una cospicua quantità già all’interno della propria imbarcazione.

Una volta scortato il pescatore alla Darsena di Fusina, dopo aver espletato le operazioni di sequestro e i relativi verbali sanzionatori, l’uomo preso dalla rabbia ha aggredito gli agenti, scagliandosi contro gli stessi, sferrando calci e pugni in pieno volto ad uno di loro, che dopo aver concluso le operazioni previste in tali casi è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari, recandosi all’Ospedale “Dell’Angelo” di Mestre. All’agente colpito è stata diagnosticata una prognosi di 8 giorni.

Sono intervenuti sul posto un’ ulteriore pattuglia e il comandante del Corpo Alessio Bui allertati prontamente dalla Sala Operativa del Comando della polizia provinciale, che hanno provveduto alla identificazione e denuncia dell’aggressore ed alla definizione della notizia di reato. Dalle indagini successive risulterebbe che il cittadino fermato è anche amministratore di una Cooperativa agricola, oltreché socio della stessa, autorizzata ad esercitare a fronte di sub-concessione per l’esercizio dell’acquacoltura e al relativo controllo rilasciata dal G.R.A.L. “Gestione Risorse Alieutiche Lagunari”.

La presidente della Provincia Francesca Zaccariotto ha commentato: “Mi congratulo ancora una volta per il costante impegno dei nostri agenti che tutelano le nostre acque, oltre a chi esercita la pesca nel rispetto delle regole. Sono vicina all’agente che ha subito violenza, mentre stava svolgendo il proprio lavoro, e lo ringrazio a nome della Provincia. La nostra polizia provinciale svolge un ruolo fondamentale a difesa del territorio sia in terra che in acqua”.

L’assessore alla polizia provinciale Giuseppe Canali: “L’attività di contrasto alla pesca abusiva è perseguita da parte degli agenti della polizia provinciale, sia a tutela di chi svolge attività in regola, sia a tutela dei consumatori che così non troveranno sul loro tavolo un prodotto proveniente da aree non idonee, o non controllate. Spiace che tale attività sia terminata con un ferito tra gli agenti a causa di una condotta non civile da parte di chi è stato colto in flagranza”.

Redazione

[09/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...