5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Aree Syndial: il sindaco di Venezia firma con Eni e Regione Veneto preliminare di acquisto

HomeMestre e terrafermaAree Syndial: il sindaco di Venezia firma con Eni e Regione Veneto preliminare di acquisto
la notizia dopo la pubblicità

orsoni zaia clini cessione aree syndia marghera venezia

Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni ha firmato oggi a Marghera, insieme al presidente della Regione Veneto e all’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, il contratto preliminare per il trasferimento delle aree di proprietà di Syndial (società dell’Eni) a Porto Marghera.

L’area ceduta da Eni, suddivisa in due lotti per un totale di 110 ettari, sarà destinata ad ospitare nuove attività produttive che permettano il recupero e la ripresa industriale del grande polo industriale di Venezia e delle sue infrastrutture, con ricadute positive per tutto il territorio regionale e nazionale.

La firma dell’importante accordo è avvenuta all’interno dello storico capannone delle assemblee del Petrolchimico, compreso nell’area oggetto della cessione, simbolo significativo dell’antica vocazione industriale dell’area.

“Con questa firma si sintetizza un lavoro straordinario, dove Comune, Regione e Syndial si sono messe insieme per raggiungere un obiettivo alto e da tutti condiviso: il recupero e la ripresa delle attività industriali di Porto Marghera”. Queste le parole del sindaco di Venezia con cui oggi ha introdotto la cerimonia di stipula del contratto.

Un accordo storico, che crea le condizioni per la reindustrializzazione di aree dismesse ed il rilancio del sito veneziano. Dopo l’adozione del Pat da parte del Comune nel gennaio del 2012 – che stabilisce la funzione produttiva e industriale delle aree – e la stipula dell’accordo di programma sulle bonifiche e la riqualificazione ambientale del Sin dell’aprile 2012, firmato da Comune-Regione-Ministero Ambiente, con il quale si consente la semplificazione dei procedimenti amministrativi per i piani di caratterizzazione e la bonifica dei siti, la firma di oggi chiude infatti un percorso fondamentale per la rigenerazione industriale ed occupazionale di Porto Marghera.

“Un contributo importante a questo percorso – ha continuato il sindaco – lo ha dato anche il ministero dell’Ambiente, quando il ministro Clini ha ratificato un provvedimento che ha notevolmente semplificato le procedure per il recupero ambientale. Questa, ha aggiunto: “è un’area importante per Venezia, per il Veneto e per tutto il Paese, area simbolo dell’industria, e noi vogliamo che continui ad essere tale. Un’industria non più inquinante come in passato, nella prospettiva che Eni ci ha già indicato in modo molto chiaro dal momento che ha provveduto alla riconversione della Raffineria e ha attivato gli altri investimenti, al punto che oggi non si parla più di economia verde, ma di una industria moderna che qualificare come “verde” è forse riduttivo.

Fra le strutture che vengono cedute con questo accordo – ha detto ancora – c’è anche questo capannone. Tutti noi abbiamo voluto che la cerimonia di sottoscrizione si svolgesse qui, perché questo luogo è stato un simbolo dello sviluppo, della storia, della cultura del mondo operaio a Marghera e vorremmo che anche nell’avvenire questo simbolo non venga meno, che continui a ricordare alle generazioni future quello che è stato questo posto. E io credo che dovremo impegnarci affinchè questo capannone continui ad essere simbolo del mondo del lavoro.

Questo accordo – ha concluso il sindaco di Venezia – rappresenta un momento di rilancio, una nuova primavera dell’industria qui a Marghera”.

Redazione

[11/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...