31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Aprilia di Noale e Scorzè, posti di lavoro salvi

HomeMestre e terrafermaAprilia di Noale e Scorzè, posti di lavoro salvi

aprilia stabilimento operai lavoratori

L’Aprilia è salva. Martedì a notte fonda sindacati, rappresentanti dei lavoratori e i vertici della Piaggio sono riusciti a mettersi l’accordo per salvare centinaia di posti di lavoro a rischio, rilanciando così l’avventura nel campo dell’industria motociclistica.

La trattativa che andava avanti da mesi, si è conclusa positivamente e i settecento lavoratori degli stabilimenti di Scorzè e Noale possono tirare un sospiro di sollievo. A Scorzè verrà imposta la cassa integrazione ordinaria con 52 settimane in un biennio, un centinaio di esuberi (ne erano previsti 180) e la mobilità volontaria, individuale e incentivata.

A Noale per il quarto anno consecutivo verrà rinnovato il contratto di solidarietà, con una riduzione massima del 40 per cento dell’orario di lavoro, gli esuberi saranno 25 e anche qui verrà praticata la mobilità volontaria, individuale e incentivata.

L’azienda nel frattempo ha annunciato che da aprile inizierà a produrre il nuovo Scarabeo e dal primo semestre 2015 anche la moto Rsv4.

Soddisfatti il sindaco di Noale, Michele Celeghin e i sindacati, sia Fiom Cgil che Fim Cisl, che appoggiano la volontà di Colannino nell’aver salvato i posti di lavoro e nel voler investire su nuovi progetti.

L’unico un po’ scettico il primo cittadino di Scorzè, Giovanni Battista Mestriner: “C’è la forte preoccupazione che questo sia l’ennesimo festival delle promesse mancate fatto dall’azienda, con lo scopo di far pagare allo Stato e ai dipendenti il rinvio di scelte industriali.”

La firma ufficiale dell’accordo avverrà venerdì 30 gennaio nello stabilimento di Scorzè, subito dopo l’approvazione, da parte dell’assemblea dei lavoratori, di quanto scritto.

Alice Bianco

[31/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.