20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Aereo caduto, è stato un missile

HomeMondoAereo caduto, è stato un missile

Aereo caduto, è stato un missile

I rottami sono sparsi per tutto il villaggio di Grabovo, non lontano dal confine tra Ucraina e Russia.
L’aereo caduto, il Boeing 777 della Malaysia Airlines, è precipitato da circa diecimila metri. Nessuna delle 298 persone a bordo si è salvata.
Già da qualche ora dopo una teoria si fa strada, ancora più drammatica dell’idea stessa della tragedia: l’aereo è stato abbattuto.
Ora non sembrano esserci più dubbi: quasi certamente l’aereo è stato colpito da un missile lanciato durante i violenti scontri tra truppe regolari e indipendentisti. Le due fazioni al momento si scambiano accuse e la zona del disastro è sotto stretta sorveglianza delle forze filorusse, non sarà facile quindi capirne di più, anche perchè la scatola nera sarebbe stata mandata segretamente a Mosca.

Sul volo partito da Amsterdam e diretto a Kuala Lumpur si trovavano 154 olandesi, 27 australiani, 23 malesi, una ventina di americani, nove britannici. Secondo i soccorritori, tra i corpi ritrovati ci sarebbero decine di bambini.
Su qualche sito in lingua ucraina dopo pochi minuti dalla tragedia sarebbe apparso un messaggio: «Nella zona di Thorez hanno appena abbattuto un Antonov 26. Li avevamo avvisati di non volare nei nostri cieli». Dopo un po’ il messaggio è stato rimosso, in compenso gli indipendentisti hanno cominciato a dichiarare che l’aereo è stato abbattuto da un caccia delle forze regolari ucraine.

Paolo Pradolin

[18/07/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.