giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

ACQUA ALTA A VENEZIA | E' il safari fotografico del web

HomeVenezia cittàACQUA ALTA A VENEZIA | E' il safari fotografico del web

VENEZIA | Una medusa che nuota liberamente in una calle invasa dall'acqua alta. Un signore che con l'acqua che gli arriva fino ai fianchi stringe fiero tra le mani un branzino e lo mostra all'obiettivo che lo inquadra con lo sfondo di Piazza San Marco. Queste sono le due più “cliccate e condivise. Poi ancora le corti di palazzi, canali interni, donne incinta che posano per i cellulari e le digitali dei loro mariti immerse nell'acquacon gli stivali, facce di negozianti sconvolte alle prese con le pompe e le scope per salvare il salvabile, piazza San Marco e turisti in tutte le salse ma anche Chioggia, il suo incubo, di notte e di giorno, Murano e un gruppo di amici che mangiano tranquillamente un “cicheto” e bevono un'”ombra”.

L'acqua alta non è mai stata così spettacolarizzata come nell'era dei social network, Facebook su tutti. L'acqua alta che entra nelle case del mondo grazie al web, non solo dei veneziani, raccontata dagli scatti dei cellulari, delle fotocamere digitali e dai video. Il tutto meglio di una radiocronaca, meglio di una diretta televisiva, molto di più.

Il racconto, filmato, fotografico e degli eventi, inizia fin dalle 21 con i primi timori per le previsioni sulla punta massima e sull'orario in cui dovrebbe essere raggiunta. Su Facebook si dibatte: “Hanno sbagliato previsioni, è già  a 1.30 e il vento non smette, arriverà  a 1.40 ma molto più tardi: preparève”. E solo l'inizio. Chi va a dormire un occhio ogni tanto lo butta al suo smartphone e controllo gli status degli amici e il livello della marea. La sveglia, malgrado il giorno di festa, suona presto, prestissimo. Per molti veneziani è tempo di scendere fuori dalla porta di casa e scattare.

Un'immagine vale molto di più delle parole ed ecco che dalle bacheche appaiono le immagini più disparate da ogni angolo della città . Scene di vita quotidiana come i bar che servono le colazioni agli avventori in stivali, i classici foresti che transitano per le passerelle della piazza, baci romantici e non di giovani innamorati. Ogni scatto meglio di una slow motion, l'acqua che sale, che invade e poi scende. I primi raggi di sole, i video che raccontano e fanno sentire il rumore delle serene all'alba, lo sciabordio inconfondibile delle onde provocate dal passaggio di passanti con gli stivali. E poi, ciò che resta, le immondizie, le pompe e le scope che ripuliscono i locali, la rabbia di chi ha perso un frigo delle bibite. Venezia, sul social, per una notte e un giorno è ancora più vera.

Raffaele Rosa
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[02/11/2012]


titolo: ACQUA ALTA A VENEZIA | E' il safari fotografico del web
foto: ACQUA ALTA, FOTO DEGLI UTENTI (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità

Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto veda se ritiene utile pubblicarlo, grazie. Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità. 1) Quando si parla di ambiente,...