lunedì 17 Gennaio 2022
3.7 C
Venezia

ACQUA ALTA A VENEZIA DA DOMANI | Attenderà  VeniceMarathon

HomeVenezia cittàACQUA ALTA A VENEZIA DA DOMANI | Attenderà  VeniceMarathon

VENEZIA | Stivali ai piedi e atleti a mollo. Torna l'acqua alta e lo fa nel weekend della VeniceMarathon che prevede domenica mattina a partire dalle ore 11.30 il passaggio degli atleti lungo San Basilio, la fondamenta delle Zattere e quindi Salute, San Marco, Riva degli Schiavoni, Ca 'di Dio e Riva dei Sette Martiri.Il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree ha previsto per domani, sabato 27 ottobre, alle ore 10 una punta massima di marea di 120 cm, per domenica alle ore 9.30 una punta massima di 120 cm, per lunedì alle ore una punta massima di 110 cm alle ore 9.40: tre casi di marea molto sostenuta, codice arancio.
In realtà  per l'arrivo dei concorrenti il livello della marea non sarà  massimo ma sarà  sceso attorno ai 105 cmma questo ha spinto il Comune a far mantenere le passerelle dei percorsi pedonali tutte in funzione, monitorate da personale di Veritas, della Protezione civile, della Polizia municipale, in modo da assicurare il passaggio dei maratoneti così come quello dei cittadini e dei turisti.

All'origine della previsione e dell'alta marea, l'arrivo di un'area depressionaria proveniente dalla penisola iberica, che provocherà  maltempo su tutta Italia, e sull'Adriatico venti di scirocco di bassa intensità  ma costanti, mentre a Venezia – dove domenica soffierà  vento di bora – è prevista una rilevante diminuzione della pressione atmosferica.
E' la seconda volta, in poche settimane, che la marea supera i 105 centimetri.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[26/10/2012]


titolo: ACQUA ALTA A VENEZIA DA DOMANI | Attenderà  VeniceMarathon
foto: ACQUA ALTA (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."