A 12 anni abbandonato, chiedeva l’elemosina e rubava. Nonostante i nomi inventati condannato il padre

170

bimbo chiede elemosina ragazzino abbandonato

All’epoca aveva 12 anni ed era completamente solo e abbandonato a se stesso, nemmeno un genitore che venisse a riprenderlo in questura quando le Forze dell’Ordine lo fermavano per furto. Questa è la vicenda di un bambino di origini dell’Est che viveva a Padova in uno stato completamente inidoneo per un ragazzino della sua età.

Il padre, N.J., nomade di 45anni con domicilio a Roma, è stato ora processato e condannato a tre anni di carcere per abbandono di minore e violazione degli obblighi di assistenza familiare.

La Polizia di Padova ha constatato che quando aveva soli 12 anni, il piccolo viveva in uno stato di completo abbandono. Per sbarcare il lunario non poteva far altro che chiedere l’elemosina e mettere a segno piccoli furti, tra Roma e Padova, che avevano attirato l’attenzione delle forze dell’ordine.

Fino a che, nonostante i nominativi diversi dati ogni volta dal 12enne, gli investigatori sono riusciti a risalire alla famiglia di origine e a condannare il padre.

Sara Prian

[09/11/2013]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here