martedì 18 Gennaio 2022
12.3 C
Venezia

68. FESTA DELLA LIBERAZIONE | L'intervento del sindaco Giorgio Orsoni

HomeVenezia città68. FESTA DELLA LIBERAZIONE | L'intervento del sindaco Giorgio Orsoni

NOTIZIE VENEZIA | Oggi il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha partecipato alla celebrazione della ricorrenza del 25 Aprile presenziando in Campo del Ghetto Nuovo a Venezia. Questo il suo intervento:
“Grazie a tutti, ma soprattutto a questi giovani, che ci hanno portato la musica, che è un linguaggio internazionale di pace e di alti ideali di cultura. Celebriamo qui in Ghetto la Festa della Liberazione, sempre con grande emozione. In questo luogo simbolo di una comunità  che è parte della più grande comunità  della nostra città . Una comunità  che in un periodo in cui tutti hanno sofferto per una dittatura feroce e barbara ha sofferto più delle altre. E questo è il motivo per cui vogliamo essere qui, in occasione di questa celebrazione: dobbiamo riconoscere chi ha sofferto più di altri. Noi veneziani abbiamo saputo reagire. Venezia ha scritto parole alte nel periodo della Resistenza, ma credo che soprattutto nel Ghetto i segni siano rimasti più profondi che altrove”.

“La Resistenza e la ricorrenza della Liberazione – ha proseguito Orsoni – segnano la vera rinascita del nostro Paese, quella rinascita che non può non partire da ideali alti e condivisi, da quegli ideali che hanno spinto tante donne e tanti uomini ad opporsi ad una dittatura ad un totalitarismo che aveva imbarbarito l’Italia. È da questa spinta che sono nati gli ideali scritti nella Costituzione. Non possiamo mai dimenticare che quel che è stato riprodotto soprattutto nella prima parte della Costituzione, tutte le libertà  che la Carta ci riconosce e garantisce, sono un debito che abbiamo nei confronti della Resistenza”.

“Le leggi – lasciatemelo dire – non sorgono se non dal sentimento della gente, e le leggi durature e forti vengono solo da questo. Dobbiamo essere grati a chi si è sacrificato per poterci trasmettere questo forte patrimonio di libertà . Il presidente della Comunità  ebraica Riccardo Calimani che mi ha preceduto ha detto bene: la libertà  è un bene comune, è come l’aria, ce ne accorgiamo solo quando ci manca. Dobbiamo continuare a ricordare, soprattutto ai giovani, cos’è il 25 Aprile. Il nostro impegno deve essere quello di trasmettere ai giovani questi ideali, ecco perché dobbiamo trasferire alle giovani generazioni il senso di queste celebrazioni, trasmettere questi valori.
Senza questo, rischiamo una politica che si perde in meri calcoli elettorali, in trattative di basso profilo, le stesse che hanno portato il nostro Paese in una situazione non certo degna di chi si è sacrificato per questi nostri ideali. Tutti noi, oggi, dobbiamo tornare nelle nostre case e trasmettere tutto questo. Viva gli ideali della Resistenza, viva la Costituzione, viva l’Italia!” ha concluso il sindaco.


[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[25/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...