7 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

25 aprile, di nuovo città al collasso per troppi turisti a Venezia

HomeNotizie Venezia e Mestre25 aprile, di nuovo città al collasso per troppi turisti a Venezia
la notizia dopo la pubblicità

troppi turisti a Venezia

Ormai non c’è più bisogno di controprove: se a piedi è sempre possibile cercare calli e percorsi alternativi, sbuffando perchè non si riesce a camminare, ma almeno ci si avvicina alla meta, Venezia collassa in uno dei suoi servizi primari in occasioni particolari di afflusso turistico: il trasporto pubblico non regge l’impatto.

Vaporetti stracolmi, corse saltate o in ritardo, code agli imbarcaderi, impossibile anche andare a piedi per non rimanere imbottigliati in una compenetrazione di corpi che sfugge alla fisica.
E’ vero che Pasquetta non aveva registrato grossi problemi, ma è stato soprattutto a causa del tempo: freddo e pioggia estemporanea avevano limitato l’assalto. Per il ponte del 25 aprile, però, il sistema ha crashato di nuovo: il giorno 25 aprile, di nuovo città al collasso per troppi turisti a Venezia.

Migliaia e migliaia di persone hanno raggiunto la laguna per una gita tra monumenti e musei, rigorosamente con panini e acqua nello zaino. Secondo le prime stime, ieri c’erano almeno 50 mila turisti in città e quasi tutti hanno preso prima o poi almeno un vaporetto. Ed ora non si capisce perchè nessuno si voglia porre la domanda: il sistema di trasporti cittadino, la rete di mezzi, è in grado di sopportare l’improvviso arrivo di 50.000 utenti? Soprattutto, poi, visto che si concentra in determinati orari.

I veneziani che dovevano andare al lavoro, tornare a casa, ma anche andare a comprare qualcosa, si sono imbattuti tutti contro fiumane di persone spesso sbracate che si sono impossessati delle vie cittadine e che sovente, anche alla sola richiesta di passare (“scusi, permesso…”) hanno sbottato infastiditi.
Per non parlare dei battelli, appunto, dove – ci vengono segnalati – bambini in piedi nei sedili per guardare fuori dal finestrino, oppure – peggio – zaini che occupavano anche i posti riservati alle persone anziane o alle signore incinta. E la lite sorge spontanea.

E’ giusto così? E’ questa l’immagine che vogliamo dare della città e dei suoi abitanti?

Qualcuno la domanda se la deve cominciare a porre visto che in rete, Twitter e Facebook, si moltiplicano proteste con tanto di fotografie scattate in vaporetto o sui pontili. E le proteste si stanno organizzando.

Paolo Pradolin

[26/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. I veneziani devono svegliarsi e pretendere che l’amministrazione comunale agisca per migliorare la loro qualità di vita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...